fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Lakers Pat Riley: “Vittoria Lakers con l’asterisco senza Dragic e Adebayo”, poi rettifica

Pat Riley: “Vittoria Lakers con l’asterisco senza Dragic e Adebayo”, poi rettifica

di Michele Gibin

A due settimane dalla sconfitta alle finali NBA dei suoi Miami Heat contro i Los Angeles Lakers, il presidentissimo Pat Riley recrimina solo su una cosa: gli infortuni che hanno colpito Bam Adebayo e soprattutto Goran Dragic in gara 1 ed hanno impedito agli Heat di sfidare a pieno organico i gialloviola.

In una lunga intervista sul Miami Herald, Riley spiega: “Mi sarebbe piaciuto vedere cosa sarebbe accaduto con tutti a disposizione. Avremo comunque un’altra chance. I Lakers hanno i LeBron James e Anthony Davis i due migliori giocatori oggi (…) ci hanno battuto, e questo è chiaro, sono stati la miglior squadra in campo. Ma ci sarà sempre quell’asterisco, quel caveat: se avessimo avuto Bam (Adebayo, ndr) e Goran Dragic al 100%, Goran che era stato il nostro miglior realizzatore ai playoffs, forse avremmo potuto spuntarla, anche in 7 partite“.

Dragic ha dovuto saltare sostanzialmente l’intera serie di finale per una lesione tendinea al piede sinistro, rientrando solo per gara 6 e ben lontano dal top della forma in una partita da dentro o fuori per i suoi Heat. Adebayo, vittima di un problema muscolare al collo sempre in gara 1, era rientrato in gara 4 ma le sue finali sono state sottotono rispetto al resto dei playoffs giocati dal prodotto di Kentucky.

Heat-Lakers, Pat Riley rettifica: “Asterisco? Solo davanti al nostro nome”

Poche ore dopo le sue prime dichiarazioni, Pat Riley ha però voluto rettificare sulla sua scelta di parole, quell’asterisco per definire la vittoria dei Los Angeles Lakers che a Orlando è stato uno dei temi. Saranno dei campioni NBA davvero legittimi, i vincitori in una stagione e in un ambiente così particolare?

Così Riley: “L’asterisco lo metto davanti al nostro nome, non a quello dei Lakers. Il loro titolo NBA è assolutamente legittimo. sono stati la squadra migliore. E niente altro“, precisando poi di aver aggiunto: “Bisogna però guardare avanti e prendere solo le cose positive: rimettere in sesto Bam e Goran, rimettere insieme il gruppo e provare ad aggiungervi qualcosa in più”.

I Los Angeles Lakers hanno vinto a Orlando il loro 17esimo titolo NBA della storia, il dodicesimo dal trasferimento della squadra in California ed il primo dal 2010, per LeBron James si è trattato del quarto trionfo in carriera e del terzo con tre squadre diverse, così come per il compagno di squadra Danny Green.

I Miami Heat e Pat Riley dovranno sciogliere alcuni nodi in questa offseason, che dopo mesi di incertezza sembra avere finalmente una tempistica di massima. I contratti di Goran Dragic e Jae Crowder sono in scadenza, così come quelli di Derrick Jones Jr, Solomon Hill e Meyers Leonard (che difficilmente verranno riconfermati). Capitan Udonis Haslem si avvia al ritiro e ad un posto nello staff di Erik Spoestra o nel front office.

Danilo Gallinari potrebbe essere il grande obiettivo di mercato degli Heat, che lavoreranno al rinnovo di Dragic ed alla trattativa per la rookie scale extension di Bam Adebayo.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi