fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsGolden State Warriors Dalla Cina: “Warriors interessati a Jeremy Lin”, il suo sponsor è Curry

Dalla Cina: “Warriors interessati a Jeremy Lin”, il suo sponsor è Curry

di Michele Gibin

Per Jeremy Lin si prospetta un ritorno nella NBA? Dalla Cina, dove il giocatore americano-taiwanese ha disputato l’ultima stagione con i Beijing Ducks, è rimbalzato un interesse dei Golden State Warriors per Lin.

Sponsor di quello che per l’ex giocatore di Knicks, Lakers, Rockets e Hornets sarebbe un ritorno a Golden State, sarebbe Steph Curry che avrebbe sempre “apprezzato” il modo di giocare di Lin. Il prodotto di Harvard iniziò nel 2010 la sua incredibile carriera NBA proprio agli Warriors, giocando 29 partite in una squadra perdente, i cui migliori giocatori erano Monta Ellis, David Lee ed uno Stephen Curry al suo secondo anno.

Lin ha giocato la sua ultima stagione NBA con i Toronto Raptors nel 2018\19, dopo aver risolto il suo contratto con gli Atlanta Hawks. A Toronto, Jeremy Lin ha vinto il titolo NBA giocando però una sola partita in tutti i playoffs. Al termine della stagione della CBA (sospesa e quindi accorciata dall’epidemia di coronavirus), Lin aveva dichiarato di voler tentare un ritorno nella NBA. “Sento di sognare ancora la NBA. Ho ancora tempo per giocare, e devo farlo valere”.

Nel 2017, “Linsanity” aveva subito un grave infortunio al ginocchio destro che lo aveva tenuto fuori per l’intera stagione, con i Brooklyn Nets, ed era tornato in campo ad Atlanta la stagione successiva, nel 2018\19. I Golden State Warriors dovranno cercare durante la offseason di rinforzare il roster accanto al trio di star Curry-Klay Thompson-Draymond Green e a Andrew Wiggins. Ad oggi le migliori opzioni sono Eric Paschall, Damion Lee, ed un Kevon Looney che tenterà di lasciarsi alle spalle i tanti problemi fisici dell’ultima stagione.

Dal draft 2020 potrebbe arrivare un giocatore subito pronto (gli Warriors avranno la seconda scelta assoluta), e chissà qualche movimento di mercato in entrata, senza dimenticare la trade exception da oltre 17 milioni di dollari che Golden State avrà a disposizione per i primi giorni di free agency, e che Bob Myers dovrà decidere se e come usare. Gli Warriors potrebbero offrire a Lin o ad altro veterano un contratto annuale al minimo salariale.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi