Russell Westbrook: "La palla persa? Dovevo stare più attento"
130717
post-template-default,single,single-post,postid-130717,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Russell Westbrook: “La palla persa? Dovevo stare più attento”

Chi è Russell Westbrook

Russell Westbrook: “La palla persa? Dovevo stare più attento”

Russell Westbrook, croce e delizia degli Oklahoma City Thunder. Da una parte la sesta tripla doppia consecutiva, dall’altra la cruciale palla persa e la conseguente sconfitta. Vediamo nel dettaglio.

I Boston Celtics riescono a vincere una partita bellissima e coinvolgente per 134-129 contro gli Okhlaoma City Thunder al TD Garden. Kyrie Irving MVP della serata con 30 punti, 11 assist e 4 assist. Tutti i giocatori scesi in campo tra le fila di Brad Stevens chiudono in doppia cifra, tranne Gordon Hayward, ancora in pessima forma. Da segnalare i 37 punti combinati dei due Marcus: 18 per Smart e 19 per Morris.

Dall’altra parte i Thunder vengono guidati da Paul George, 37 punti 4 rimbalzi e 4 assist per lui, e dal già citato Russell Westbrook, che chiude con 22 punti, 12 rimbalzi e 16 assist, siglando la diciannovesima tripla doppia della stagione. Anche tra le fila Thunder, tutti i componenti dello starting 5 chiudono in doppia cifra.

 

Westbrook: “Dovevo solo prendermi cura della palla”

Momento chiave del match, la palla persa da parte di Westbrook a 9 secondi dalla fine. L’errore è avvenuto con Okc sotto di due (130-128): Westbrook porta la palla nella metà campo offensiva e va per attaccare sul lato sinistro marcato da Horford. Irving cerca di buttarsi per rubargli la palla, Westbrook ne perde il controllo e finisce nelle mani di Horford. La successiva freddezza alla lunetta congela la vittoria per i Celtics.

Nel post partita Russell Westbrook ha così commentato al microfono di Tim Bontemps di ESPN: “In una partita punto a punto come questa il mio compito è solo quello di prendermi cura della palla. Questo è il mio compito”.

“Sono sicuro che Russell vorrebbe tornare indietro”. Ha detto il coach dei Thunder Billy Donovan dopo la sconfitta: “Mi è comunque piaciuto ciò che ha cercato di fare. Infatti, se non avesse perso la palla, avrebbe avuto la strada libera fino al ferro, o avrebbe potuto scaricare la palla per una tripla aperta o un buon tiro dal perimetro.”

Con questa sconfitta i Thunder interrompono la striscia positiva di 7 vittorie di fila, mentre Boston piazza la quarta vittoria consecutiva.

 

Leonardo Tomassini
leotomassini5@gmail.com

18 anni,dalle marche, studente di beni culturali a Macerata, ossessionato dalla NBA. Sogno di diventare un giornalista.

No Comments

Post A Comment