fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Salary cap NBA: le cifre in ballo

Salary cap NBA: le cifre in ballo

di Gabriele Arico

Un aspetto fondamentale per le franchigie NBA riguardo il mercato è quello di liberare più spazio salariale possibile per agire nella free agency. Durante tutto l’anno sono state fatte delle proiezioni dalla Lega per la cifra a cui doveva ammontare il salary cap a partire dalla prossima stagione (quello di quest’anno è pari a 94 milioni all’incirca). L’ultimo dato, risalente ad aprile, parlava di un spazio salariale di 101 milioni di dollari. Secondo quanto riportato da Jay King di MassLive.com, la cifra si è abbassata di 2 milioni, fermandosi a 99, mentre la luxury tax ammonterà a 119 milioni. Attenzione, però:  ancora non c’è nulla di ufficiale. Soltanto a inizio luglio avremo i dati ufficiali riportati dalla NBA.

Le numerose variazioni riguardo il salary cap

Adesso le franchigie aspettano soltanto una comunicazione ufficiale dalla lega. Infatti, anche questi 2 milioni di differenza potrebbero essere importanti. Comunque i numeri sono variati molto durante l’anno: a un certo punto della stagione si era pensato che si potesse addirittura avere un tetto salariale di 108 milioni di dollari.

E’ necessario ricordare che la crescita del salary cap è già sostanziosa da qualche anno, ma dalla stagione 2015-2016 a quella appena terminata è avvenuta quella maggiore. Infatti si è passati da 70 a 94 milioni di dollari l’anno. Questi continui incrementi sono dovuti, per la maggior parte, dai diritti TV.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi