Ultime notizie
Trae Young: "Io e Luka possiamo diventare grandi come Magic e Bird"
133042
post-template-default,single,single-post,postid-133042,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive,elementor-default

Atlanta, ascolta Trae Young: “Io e Luka Doncic possiamo diventare grandi come Magic e Bird”

Atlanta, ascolta Trae Young: “Io e Luka Doncic possiamo diventare grandi come Magic e Bird”

Luka Doncic e Trae Young, i cui destini e la cui percezione saranno inevitabilmente legati allo scambio di scelte in sede di draft NBA 2018 tra Dallas Mavericks e Atlanta Hawks, rappresenteranno assieme ai giovani colleghi Ben Simmons, Donovan Mitchell, Jayson Tatum, Marvin Bagley (e chissà, il duo delle meraviglie di Duke Zion Williamson e R.J. Barrett) il meglio che la nuovissima generazione di talenti NBA (quella nata a partire dalla seconda metà degli anni ’90) avrà da offrire negli anni a venire.

 

Luka Doncic ha travolto da subito la lega con la sua grande maturità tecnica e fisica, doti affinate in anni di professionismo nel vecchio continente, tra Liga ACB, Eurolega e nazionale slovena.

 

La stagione di Trae Young, iniziata rilento complici anche le difficoltà di una squadra tanto talentuosa quanto giovane, è esplosa nel mese di febbraio.

 

 

23 punti e 9 assist a partita per l’ex point-guard dell’università di Oklahoma nell’ultimo mese, prodotto di una maggiore intraprendenza in attacco, e di un progressivo ambientamento a spazi e distanze NBA.

 

La fiducia nei proprio mezzi di Trae Young (mai mancata), è cresciuta nell’ultimo periodo a tal punto da far registrare alla giovane point-guard degli Atlanta Hawks la prima espulsione in carriera (a causa di un gesto considerato “intimidatorio” – senz’altro ribaldo – dagli arbitri nei confronti di Kris Dunn dei Chicago Bulls), nonché numeri accostabili alla prima stagione NBA di un certo Allen Iverson.

 

Luka Doncic e Trae Young: “Il confronto con Luka una sfida per me”

 

Uno dei passaggi più interessanti della sua recente partecipazione in “Winging It”, podcast curato dai compagni di squadra Vince Carter e Kent Bazemore e da Annie Finberg per The Ringer, Trae Young lo dedica proprio alla sfida che un paragone come quello tra lui ed il talento dei Dallas Mavericks Luka Doncic rappresenta per la sua giovane carriera.

 

Sento la responsabilità di rappresentare il futuro di questa squadra (gli Atlanta Hawks, ndr)” Così Young “Voglio che nessuno debba mai guardarsi indietro, a quello che successe la notte del draft con lo scambio. Questo per me rappresenta una sfida, voglio vincere e voglio portare la squadra ai playoffs già dall’anno prossimo“.

 

 

Young si “lancia” poi in un paragone impegnativo, che spiega però quale tipo di dicotomia potrebbe crearsi in futuro tra due talenti indiscutibili, e così strettamente legati:

 

Spero che tra tanti anni la gente possa guardare alle nostre carriere e pensare a giocatori come Magic (Johnson, ndr) e Larry Bird, a tutte le loro sfide ed al livello di competizione che c’era tra loro. Io e Luka abbiamo la possibilità di diventare grandi

 

Prosegue poi Young: “Dove mi vedo tra 5 anni? Al quinto All-Star Game e campione NBA! Scherzi a parte, mi piacerebbe diventare una persona in grado di avere un impatto sulla comunità qui ad Atlanta, voglio fare grandi cose qui“.

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment