Williamson debutta in Summer League, sold out per lui, ma partita sospesa
143346
post-template-default,single,single-post,postid-143346,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Williamson debutta in Summer League, 11 punti, qualche schiacciata e sold out per lui

summer league williamson

Williamson debutta in Summer League, 11 punti, qualche schiacciata e sold out per lui

Zion Williamson ha disputato in Summer League il suo primo match con i New Orleans Pelicans, partita che però è stata interrotta a inizio quarto quarto dal terremoto avvenuto ieri sera negli States. Il botteghino dello Thomas & Mack center di Las Vegas aveva registrato il tutto esaurito per la sfida tra la franchigia della Louisiana e i Knicks.

Williamson debutto in Summer League non proprio da sogno, ma il pubblico lo acclama lo stesso

La prima scelta assoluta dei New Orleans Pelicans ha finalmente potuto far vedere sprazzi della sua classe ai tifosi NBA, che non vedevano l’ora di vedere la sua potenza esplodere in schiacciate e stoppate.

Per dare un idea dell’interesse  nel vedere Zion dal vivo, gli ultimi biglietti sono stati venduti al modico prezzo di 500 dollari. Purtroppo, per i tifosi che si sono svenati per vedere il talento mancino, Williamson è rimasto in campo per soli 9 minuti prima di accusare un problema al ginocchio, pochi minuti in cui ha realizzato 11 punti, con un paio di schiacciate e stoppate “alla Zion”.

Il match è poi stato anche sospeso a 8 minuti dalla fine, a causa della scossa di terremoto di magnitudo 7,1 avvenuto ieri notte con epicentro a Ridgecrest (California), a circa 200 miglia da Las Vegas.

Ovviamente quello visto oggi è solo una abbozzo del suo talento. Nonostante ciò, la prestazione di Zion ha suscitato scalpore in tutti i presentiha dichiarato l’allenatore dei Pelicans, Alvin Gentry, nel post partita. “Quello che ha fatto in questo match è poco e può sembrare esagerato dire che l’intera NBA lo stava guardando. Ma è andata proprio così“.

Da LeBron a DeRozan, da Ball a Maywaether, tutti a Las Vegas per vedere Zion

Tra i tanti spettatori presenti ieri sera al match c’erano anche tante stelle NBA (LeBron James, Anthony Davis e DeMar DeRozan), o giovani promesse del basket a stelle e strisce (come Trae Young e Lonzo Ball), ma anche star di altri sport come il boxer Mayweather.

Il numero 23 dei Lakers ha seguito prima la sfida tra la sua franchigia (piena di ragazzi che sperano di strappare un contratto, anche non garantito, pur di giocare qualche partita nella squadra del Re) e i giovani Bulls che testavano i rookie Daneil Gafford e Coby White. Successivamente è rimasto a vedere la sfida tra i Pelicans e i Knicks.

Ovviamente non sono mancate le domande dei giornalisti a LBJ, il quale si è dichiarato disposto a dare consigli a Zion su come approcciare in NBA con tutte queste aspettative e ha anche speso due parole sulla reunion con l’ormai ex compagno Ball.

Per Zion la mia porta è aperta, se vuole consigli per gestire la pressione o per capire qual è l’approccio giusto dare avere a tutto ciò che lo aspetta, basta chiedere ha detto James nel pre partita. “Mentre per quanto riguarda Lonzo sono stato felice di rivederlo, dopo la trade ancora non ci avevo parlato“.

I Pelicans non rischiano, Summer League già finita per Zion Williamson

Nella storia della Summer League, prima di ieri sera, c’erano state solo due partite che avevano raggiunto il tutto esaurito prima dei quarti di finale. Mentre la sfida Pelicans e Wizards di questa notte, sarà la già la seconda a raggiungere il sold out quest’anno. Però, il problema accusato ieri sera dal nativo del Sud Carolina, mette in dubbio la presenza del giocatore che smosso l’interesse di tutta questa gente.

La gente vuole essere parte, vuole dire: io c’ero, quando Zion ha iniziato a creare qualcosa di grande e speciale. Tutto ciò sta provocando questo successoha dichiarato Warren LeGarie, direttore esecutivo della Summer League NBA.

Come riportato da Shams Charania di The Athletic, i New Orleans Pelicans hanno annunciato che la Summer League di Zion Williamson è terminata, per motivi precauzionali dopo la botta al ginocchio rimediata nella giornata di venerdì a Las Vegas.

Giovanni Oriolo
oriolo78@gmail.com

Sono un ragazzo di 18 anni, vivo a Roma, ma sono nato a Biella. Infatti tifo Eurotrend Biella e Chicago Bulls

No Comments

Post A Comment