Home NCAA BasketballMarch Madness March Madness: Florida v Wisconsin

March Madness: Florida v Wisconsin

di Carlofilippo Vardelli

La March Madness essendo un torneo pazzo, molte volte ti mette di fronte a sfide inattese. E’ il caso della sweet 16 che andrà in onda nella conference EAST. Perchè se i Gators, hanno rispettato tabellone e le attese, i Wisconsin Badgers (finalisti 2 anni fa) hanno firmato l’upset dell’anno, sconfiggendo i campioni uscenti e seed 1, Villanova Wildcats.

Florida

Sinceramente quasi tutti si aspettavano di vedere i Gators esattamente dove sono. Ovvero a giocarsi l’accesso tra le migliori 8 della nazione. Contro i Virginia Cavaliers, la difesa di Florida è stata semplicemente favolosa. L’attacco dei Cavaliers non è certo riconosciuto come quello degli Houston Rockets però concedere 39 punti in 40 minuti è una prestazione che varca i limiti della perfezione. Il 29% dal campo e il 6% da 3, sono la prova schiacciante. In più i 14 di Leon e Robinson, sono bastati per vincere di 26.

Wisconsin

Eccoli i Badgers. La formazione che, ora si può dire, aveva le maggiori chance di upset, avendo in dote un seed veramente basso, rispetto alle abilità. Contro ‘Nova, coach Greg Gard ha detto ai suoi di non curarsi del seed, ma di andare in campo e combattere su ogni singolo possesso e diciamo che lo hanno ascoltato. I 19 di Hayes e i 17 di Koenig hanno aiutato parecchio. In più il 53% dal campo ha sovrastato il 41% di Villanova tanto da far meritare il viaggio a NYCity (giocheranno al Garden) al college di Madison, Wisconsin.

Tutto il secondo tempo sotto. La rimonta. Poi il layup di Hayes + il libero di Brown ed è partita la festa.

The Game

Ora la pressione è tutta sui Gators, che però hanno validi argomenti per offrirsi come favoriti per la sfida. Oltre alla difesa devastante, per lunghezza e versatilità, che abbiamo già incensato in precedenza, c’è la presenza di Devin Robinson. Il big man, come vengono chiamati i lunghi otreoceano, gioverà dell’assenza di Egbunu, e proverà a ripetere le prestazioni  che ha messo in atto nelle ultime due uscite (24 & 14+11).

Wisconsin ora potrà avere due reazioni: o rimane appagata e viene spazzata via dalla difesa di Florida, oppure cavalca l’onda buona e trionfa anche contro i rivali del sud-est americano. Sicuramente l’attacco non è il punto forte dei Gators, perciò una buona difesa potrà essere più che sufficiente. La differenza va fatta in attacco con Koenig e Hayes,  e il 53% dal campo che i Badgers hanno saputo tenere.

Sarà una sfida punto e punto e trovare un vincitore è molto difficile.

Must Watch

Hayes e Robinson. Due lunghi completi, in orbita NBA, che però secondo gli esperti verranno selezionati intorno alla 40esima posizione.

You may also like

Lascia un commento