Wizards, Bradley Beal tuona: “Non mi arrenderò mai per questa squadra”

La stagione degli Washington Wizards non sta andando come ci si sarebbe aspettati ma il pensiero di Bradley Beal resta ancora positivo, anche dopo l’ennesimo ko, quello di questa notte, per 134 a 111 contro gli Oklahoma City Thunder.

La sconfitta contro Westbrook & co. ha portato il record della franchigia ad un sorprendente 1-7, nonostante il ritorno di un positivo Dwight Howard, che ha chiuso con 20 punti ma con soltanto 3 rimbalzi.

Wizards ko: le parole di Bradley Beal post OKC

“Non sto spingendo il bottone del panico, non lo sto facendo io come non lo sta facendo nessuno della squadra”, ha detto Bradley Beal ai microfoni di Royce Young di ESPN nel post gara contro i Thunder.

La guardia di Washington ha poi continuato: “Sappiamo benissimo che è ancora presto e capiamo di come la pazienza stia scendendo da parte di tutti. Nessuno è più deluso di noi, è questa la verità”.

Tuttavia bisogna ricordare che anche nella stagione 2016/2017 i Wizards partirono con un record di 2-8 prima di finire la regular season con 49 vittorie. Bradley Beal però non ha nessuna intenzione di mollare ma anzi vuole combattere per far sterzare la stagione e per tornare ai livelli che questa franchigia merita, cioè quello di giocarsi un posto nei playoff: “Non mi arrenderò mai per questa squadra. Cosa abbiamo intenzione di fare per migliorare? Dobbiamo solo chiudere bene l’anno e poi si vedrà. Mi rifiuto di far affondare la nave quindi, come uno dei capitani della nave, ho molta responsabilità sulle spalle, devo essere più bravo a livello di leadership in campo e dando l’esempio agli altri ragazzi”.

Beal è stato fino ad ora uno dei migliori per i Wizards in questo inizio ed i suoi 23.1 punti, 4 rimbalzi, 3.8 assist ed il suo 38.8% al tiro da 3 ne sono la dimostrazione.