Chris Bosh pianifica il suo ritiro: “A Miami comunicherò la fine della mia carriera”

Chris Bosh

Chris Bosh pianifica ufficialmente il suo ritiro. Dopo 13 stagioni da professionista, sarà Miami la sua ultima tappa da giocatore in attività.

Chris Bosh: “Ora è arrivato il momento di pensare ad altro”

L’ultima stagione del capitano Udonis Haslem e l’ultimo ballo di Dwyane Wade erano già due tappe annunciate per il processo di ricostruzione di Miami Heat, ma in queste ultime ore arriva la terza notizia strappalacrime per i tifosi del team della Florida.

Nel giorno del ritiro della maglia numero 1 di Chris Bosh, lo stesso big man ex Raptors e Heat pensa ufficialmente di lasciare il basket giocato dopo i tantissimi problemi fisici accusati negli ultimi anni.

Il prossimo 26 marzo all’American Airlines Arena infatti sarà alzato in alto il suo numero 1, ma anche come annunciato da Bill Simmons di ‘The Ringer‘ sarà l’ultima tappa del viaggio da professionista da parte di Chris Bosh.

A confermare quanto detto dall’insider di ‘The Ringer‘ su Twitter, sono le parole rilasciate in questi ultimi minuti dallo stesso Chris Bosh a ‘HoopsHype‘:

È stata una cosa difficile da accettare, ma dopo che hai combattuto senza uscirne vincitore per tutti questi anni, è arrivato quel momento in cui devi dire basta. A Miami comunicherò la fine della mia carriera da professionista. Ora è arrivato il momento di pensare decisamente ad altro, ma sto bene ed è giusto che ho preso del tempo per metabolizzare tutto questo. Non so quale sarà il mio futuro, ma prima di tutto saluterò la mia gente di Miami, quella che mi è sempre stata vicina negli ultimi anni, poi vedrò cosa mi riserverà il futuro”.