Sexton-Burks-Osman-Blossomgame-Thompson. Questo il quintetto dei Cleveland Cavs che ha battuto i sempre più disfunzionali Washington Wizards, e tenuto John Wall alla miseria di 1 punto segnato in 26 minuti di gioco.

I Cleveland Cavaliers (6-20), reduci da due settimane di trade che ne hanno rimescolato il roster, ruotano otto giocatori, hanno 12 punti con 4 su 4 da dietro l’arco in 14 minuti dal two-way contract Jalen Jones e tirano col 52.8% dal campo (15 su 31 da tre punti). Collin Sexton segna 29 punti con 6 assist e guida i suoi Cavs al 116-101 finale.

Clevland segna 38 punti nel primo quarto e tocca il +28 nella terza frazione di gioco.

Per gli Wizards è notte fonda. Bradley Beal vende cara la pelle, come sempre: 27 punti, 4 rimbalzi, 5 assist in 33 minuti sul parquet, mentre i suoi compagni affondano e John Wall chiude con la peggior partita della sua carriera NBA.

Wizards, John Wall: “In campo non riuscivo a muovermi”

 

Nel post gara, John Wall (1 punto, 4 rimbalzi e 6 assist in 26 minuti) ha spiegato di convivere da qualche tempo con un problema al piede sinistro, uno sperone osseo che causa fastidio ed infiammazione all’ex Kentucky Wildcats:

Non riuscivo quasi a muovermi, in campo. Figuriamoci correre. Probabilmente non avrei dovuto giocare (…) è colpa mia, ho voluto giocare lo stesso e questi sono i risultati, convivo da un po’ con questo problema fisico (…) alcuni giorni va bene, altri va male. Bisogna solo tenere d’occhio la cosa, e non tentare di forzare e giocare sopra il dolore. Correre è quasi impossibile

– John Wall dopo Wizards-Cavs –

 

 

MVP di serata Tristan Thompson. Per il veterano dei Cavs 23 punti, 19 rimbalzi, 5 assist e 2 stoppate, mentre sono 13 i punti dalla panchina di Larry Nance Jr, con 7 rimbalzi e 7 assist.

Bradley Beal non accampa scuse per la pessima prestazione dei suoi: “Partita inaccettabile. Ci vuole maggior ordine in campo, stasera non abbiamo avuto nemmeno lontanamente la stessa intensità delle ultime tre partite“.

I problemi fisici di John Wall e la malaparata ormai delineatasi per gli Washington Wizards potrebbero spingere il front office capitolino –  e lo stesso Wall – ad uno stop precauzionale per la star degli Wizards. Washington tornerà in campo lunedì notte ad Indianapolis, per sfidare gli Indiana Pacers.

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.