Celtics, quarta vittoria di fila, Irving: “Ora ci divertiamo a suonarle ai nostri avversari. La spalla è OK”

Celtics-Pelicans

Celtics, quarta vittoria di fila, Irving: “Ora ci divertiamo a suonarle ai nostri avversari. La spalla è OK”

Infortunio alla spalla destra per Kyrie Irving, sul finale della partita di giovedì notte al TD Garden di Boston tra Celtics e New York Knicks.

Irving si è infortunato sul finire del quarto quarto di gioco, a partita già decisa in favore dei suoi Celtics. Dopo aver terminato la partita, l’ex Cleveland Cavs è uscito dal campo con una vistosa fasciatura all’altezza della spalla, sulla quale è stato subito applicato del ghiaccio.

A fine gara, Irving ha dichiarato di non essere troppo preoccupato per l’infortunio:

E’ stata un’azione strana, a partita finita. Non so come sia successo, mi sono allacciato con un loro giocatore dopo essere andato sulla palla e cercato di passarla a Marcus (Smart, ndr), che era libero. Ho sentito un fastidio alla spalla. probabilmente è l’articolazione, o qualcosa di simile, ho sentito i nostri dottori parlare di qualcosa del genere, ma non ci saranno problemi

– Kyrie Irving sul suo infortunio –

 

I Boston Celtics hanno controllato la partita senza problemi. In vantaggio 69-58 dopo i primi due quarti di gioco, Boston prende il largo nel quarto periodo, chiuso 29-16. Il risultato finale tra Celtics e Knicks è 128-100.

Per Boston, 22 punti e 8 assist per Kyrie Irving, e 21 punti in uscita dalla panchina per Jaylen Brown. I Celtics tirano con percentuali alte (53.3% dal campo, 13 su 38 da dietro l’arco) e perdono solo nove palloni.

Kyrie Irving ha poi parlato del momento positivo dei suoi Celtics, giunti alla quarta vittoria consecutiva. Durante la striscia positiva, Boston ha segnato 124.5 punti a partita, e battuto a domicilio Minnesota Timberwolves e New Orleans Pelicans:

Ci divertamo parecchio a prendere a calci nel sedere i nostri avversari… ed è giusto che sià così. E’ il sale della competizione, ti spinge a dare il meglio di te. Vuo, dire giocare con un’inenstità tale da costringere il tuo avversario a pareggiarla o superarla, o andare sotto ed arrendersi (…) il cambiamento maggiore lo abbiamo avuto quando abbiamo capito che non ci stavamo divertendo assieme, ad inizio stagione. Non ci divertivamo in campo. So che molti tra noi giocatori NBA non lo ammetterebbero mai, ma è qualcosa cui si da grande importanza in ogni spogliatoio

– Kyrie Irving sui Boston Celtics –

 

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment