Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Caso Brittney Griner, Biden “ha ricevuto e letto” la lettera-appello della giocatrice

Caso Brittney Griner, Biden “ha ricevuto e letto” la lettera-appello della giocatrice

di Michele Gibin
griner

Lo staff della Casa Bianca, per voce della press secretary Karine Jean-Pierre, “ha assicurato” che il presidente Joe Biden ha ricevuto e letto la lettera scritta a mano dalla sua cella in Russia da Brittney Griner, la star WNBA detenuta da ormai 4 mesi per sospetto possesso di sostanze stupefacenti.

Griner aveva scritto in occasione del 4 luglio un appello diretto al presidente USA, chiedendo il massimo impegno possibile “per riportare a casa me e tutti gli altri cittadini americani detenuti all’estero“. La portavoce di Biden ha assicurato inoltre che il caso di Brittney Griner “è molto personale per lui, crediamo che Brittney sia detenuta ingiustamente e che debba tornare a casa“, aggiungendo che” non è nei piani” un colloquio tra il presidente e la famiglia della giocatrice, ma che sia il consulente per la sicurezza nazionale Jake Sullivan sia il segretario di stato USA Antony Blinken abbiano parlato con Cherelle Griner, la moglie di Brittney.

Useremo tutti i mezzi a nostra disposizione per far si che accada“, così ha risposto Jean-Pierre alla domanda sugli sforzi effettivi della Casa Bianca sul caso Griner. Intervistata martedì, Cherelle Griner ha affermato di non aver ancora “sentito nulla” da parte di Biden e dell’amministrazione USA.

Secondo gli esperti USA, Griner è detenuta in Russia come “ostaggio” per il gioco diplomatico tra Washington e Mosca, in mesi in cui il paese guidato da Vladimir Putin è in guerra contro l’Ucraina, sostenuta finanziariamente e militarmente dal blocco occidentale, Stati Uniti in primis. Secondo gli osservatori USA interpellati sul caso, “meno dell’1% dei processi in Russia” finisce con l’assoluzione dell’imputato, e la miglior strategia processuale da seguire in un caso del genere sarebbe quella di “dichiararsi colpevole” nella speranza di una pena mite, e nel frattempo far lavorare le diplomazie.

You may also like

Lascia un commento