Home Basket femminile L’acquisto di Twolves e Lynx di Lore e Rodriguez? Stava per saltare

L’acquisto di Twolves e Lynx di Lore e Rodriguez? Stava per saltare

di Michele Gibin

La scalata della cordata Marc Lore e Alex Rodriguez per l’acquisizione dei Minnesota Timberwolves e delle Minnesota Lynx ha incontrato un ostacolo importante negli ultimi giorni. Ostacolo a quanto sembra superato.

Nei giorni scorsi, uno dei soci di Lore e Rodriguez, il Carlyle Group, era stato stoppato dalla NBA perché non soddisfaceva i criteri richiesti agli investitori nella lega, appena prima della scadenza dell’ultima tranche del pagamento per il passaggio di mano delle franchigie da Glen Taylor. Lore e A-Rod avevano già acquistato il 40% delle quote societarie in due tranche precedenti e con l’ultima quota acquisiranno un altro 40% entro la fine di marzo.

Opa che ha rischiato di fermarsi col ritiro di Carlyle Group, passo indietro che ha costretto Marc Lore e Alex Rodriguez a trovare un nuovo partner che sostituisse gli ormai ex soci, prima della scadenza del 27 marzo. Impresa riuscita, col subentro del gruppo finanziario Dyal Capital Partners a coprire un buco di 300 milioni di dollari creatosi improvvisamente.

Marc Lore e Alex Rodriguez avevano iniziato l’operazione di acquisto di Twolves e Lynx nel 2021, al termine dell’affare Glen Taylor resterà proprietario di minoranza al 20%. Come riportato da Sportico, la NBA “non avrebbe mai rifiutato la proposta di investimento di Carlyle Group“, ma che qualcosa non andasse lo si era intuito quando Lore e Rodriguez “avevano iniziato i colloqui con altri potenziali soci nel caso la presenza di Carlyle Group non fosse stata approvata dalla lega“.

Uno dei soci del nuovo gruppo partner è Eric Schmidt, ex CEO di Google.

You may also like

Lascia un commento