fbpx
Home Eastern Conference Teams Il ritorno di Brandon Jennings

Nella prima vittoria di preseason dei New York Knicks, il giocatore più esaltante sceso in campo è stato Brandon Jennings. Il suo ritorno è stato in grande stile dopo l’assenza per infortunio al tendine d’Achille dello scorso anno.

Non sono stati mesi facili per l’ex Lottomatica. Durante la fase di riabilitazione Jennings era aumentato di peso arrivando a pesare fino a 95 chili, ma adesso l’ex Pistons pare pronto a tornare in campo per illuminare la scena con passaggi col contagiri.

UN ALTRO RITMO

Con Derrick Rose assente per il processo civile che lo riguarda, è stato proprio lui a partire titolare nel match di preseason contro Brooklyn. La sua prova è stata molto buona, conclusa con 4 punti, 5 assist e 4 rimbalzi in 14 minuti.

Mi sento benissimo. Mi sento più veloce. Sto tornando ad essere me stesso” ha affermato il giocatore, che adesso è sceso di peso fino a 79 kg.

Nella partita contro Brooklyn Jennings ha mostrato con un paio di azioni più di quanto fatto dagli altri playmaker della squadra negli ultimi due anni.

In una infatti ha servito Porzingis con un passaggio schiacciato a terra che il lettone ha concluso andando al ferro, mentre in un’altra ha servito con un passaggio dietro la testa Marshall Plumlee provocando l’ovazione del pubblico.

TEMPO DI RIVINCITA

E’ innegabile che ieri il gioco della squadra con Jennings in campo ha avuto tutto un altro ritmo, con assist che hanno illuminato il gioco in transizione.

“Si sente bene con se stesso. E’ in buona salute, ha la gioia di essere di nuovo in campo” ha commentato Anthony a fine gara.

Jennings è uno dei pezzi fondamentali di una squadra che spera di cambiare passo con gli schemi di Hornacek.

Anche il pubblico del MSG si è lasciato piano piano conquistare dalle giocate dell’ex Detroit e Orlando. Per il play si tratta di grande occasione, dopo che la coppia D’Antoni-Walsh nel 2009 decise di bypassarlo al draft preferendogli Jordan Hill.

E in effetti questi Knicks stanno iniziando a dare l’impressione di star cambiando la propria fisionomia. Ad oggi, dopo due partite di preseason, la squadra è a otto possessi in più per 48 minuti rispetto alla passata stagione. Certo si tratta solo di un inizio, ma un buon inizio.

Il modo più facile per restare sempre aggiornati con il grande basket della NBA? Easy man. Scarica l’app NBAPassion da Google Play: https://play.google.com/store/apps/details?id=com.nbapassion.app&hl=it

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi