Home Italbasket Basket, Italia: per Petrucci “c’è ancora tempo” su Drew Eubanks

Basket, Italia: per Petrucci “c’è ancora tempo” su Drew Eubanks

di Michele Gibin
drew eubanks italia basket

Per Donte DiVincenzo era già arrivata la conferma dalla FIP, per Drew Eubanks c’è invece ancora tempo in materia di naturalizzati per la nazionale italiana di basket.

DiVincenzo, guardia dei New York Knicks, aveva aperto nei giorni scorsi all’Azzurro per le (eventuali) Olimpiadi di Parigi 2024. Porta subito chiusa dalla Federazione che ha ammesso che per l’estate 2024 “non ci sono i tempi tecnici” per le carte. Se ne riparlerà semmai dopo l’estate e per il 2025.

Su Drew Eubanks, che ha la doppia cittadinanza e che è un veterano NBA tra San Antonio Spurs, Portland Trail Blazers e Phoenix Suns, il presidente FIP Gianni Petrucci è più ottimista: “Stiamo lavorando su Drew Eubanks, speriamo che ci siano i tempi tecnici“, ha detto a Pesaro dove è intervenuto al ritiro della nazionale per la finestra di qualificazione FIBA a EuroBasket 2025. “Sono felice che ci sia interesse per l’Italia, vuole dire che non siamo scartine“, ha aggiunto, riferendosi al flop del 2023 dopo la lunga corte a Paolo Banchero.

Anche coach Gianmarco Pozzecco ha parlato della questione naturalizzati e citato i casi Banchero e Darius Thompson: “Mi sono reso conto quanto sia importante sapere chi ha piacere di allenarsi e giocare per l’Italia. Io non critico le scelte di Banchero e di Thompson. Però ho speso energie per stare dietro a certe persone. L’ho fatto e non voglio rifarlo. Se in estate dovesse presentarsi qualcuno con il nostro passaporto in tasca e contento di essere allenato da me e di giocare con questi compagni di squadra, io ne sarò felice. Detto questo, ora sono focalizzato su quelli che oggi sono italiani e possono giocare da italiani“.

You may also like

Lascia un commento