fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Lakers Lakers, Walton gradirebbe l’incarico di head coach. Cambiamenti in vista anche nel front office?

Lakers, Walton gradirebbe l’incarico di head coach. Cambiamenti in vista anche nel front office?

di Olivio Daniele Maggio

Con Steve Kerr che ha dovuto prendersi una pausa forzata per far fronte ai problemi alla schiena, da buon vice ha preso per mano i Golden State Warriors, gestendo alla grande Stephen Curry e compagni fino al rientro dell’head coach. Una bella fetta di merito del cammino della banda di Oakland in questa stagione è sua: l’assistant coach Luke Walton in estate potrebbe decidere di fare il grande salto e diventare capo allenatore, con delle pretendenti che sarebbero ben pronte ad accoglierlo.

Luke Walton durante la sua militanza da giocatore nei Los Angeles Lakers.

Luke Walton durante la sua militanza da giocatore nei Los Angeles Lakers.

Il figlio del grande Bill è stato accostato a New York Knicks e Phoenix Suns ma, stando ad alcuni rumors, potrebbero essere i Los Angeles Lakers i prossimi ad usufruire del suo emergente talento: come riportato da Stephen A. Smith di ‘ESPN‘, se Walton si convincesse, nella prossima offseason, ad intraprendere definitivamente la carriera da head coach, sarebbe contento di accettare la piazza gialloviola come destinazione. Il 35enne ha giocato per i losangelini dal 2003 al 2012, vincendo due titoli, è gradito all’ambiente ed avrebbe la benedizione di Kobe Bryant, fattore che potrebbe avere un peso non irrilevante nonostante il Black Mamba sia vicino al ritiro. Tuttavia Walton per prendersi questa responsabilità (ricordiamo come non sarà proprio facile guidare una franchigia come i Lakers in pieno periodo di ricostruzione), spera che la franchigia mantenga la top three protected pick per il prossimo draft. Un ipotetico e promettente trio formato da D’Angelo Russell, Julius Randle e un rookie di belle speranze (Ben Simmons?) sarebbe una bella base su cui lavorare. Senza dimenticare la free agency. Il cosiddetto periodo di prova dato all’attuale coach Byron Scott fino al termine della stagione sarebbe solo ‘di facciata‘, visto che il front office ha tutta la voglia di cambiare pagina.

Si proverà a convincere Walton dunque, ma non solo. Pare che Jeanie Buss sia intenzionata a licenziare il fratello Jim dalla carica di vice presidente esecutivo. E anche il general manager Mitch Kupchak sarebbe a rischio. Insomma, l’estate 2016 si prospetta abbastanza calda in quel di Los Angeles.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi