fbpx

Ecco come si é espresso LeBron James sulle condizioni di salute di Chris Bosh. Non é il giocatore dei Cleveland Cavaliers a parlare ma il grande amico del #1, nonché vice-presidente della NBPA:

Purtroppo non riesco ad avere notizie giorno per giorno sulle sue condizioni per cui non posso farmi un’ idea precisa sui provvedimenti che l’ associazione dei giocatori dovrebbe prendere in questi casi estremi. Per me Chris é un grande amico, un fratello e ho parlato con lui molte volte, cercando per quanto possibile di stargli vicino in questa situazione. Non dico di aver capito ciò che sta passando, questo lo sa soltanto lui. So che vuole tornare al più presto in campo ma penso che la salute e la famiglia siano la cosa più importante. E’ vero, il basket é una grossa fetta della nostra vita, ma come amico ciò che mi preme di più é vederlo tornare in ottima salute, e successivamente rivederlo in campo.

LeBron James e Chris Bosh, compagni ai Miami Heat fino al 2014.

LeBron James e Chris Bosh, compagni ai Miami Heat fino al 2014.

Parole importanti quelle del #23, mai banale in queste situazioni. E’ stato chiesto il suo parere in qualità di vice presidente dell’ associazione dei giocatori, dopo che era trapelata la notizia dell’ enorme rischio di salute che Bosh avrebbe corso se fosse tornato in campo. Si é parlato addirittura di un suo possibile addio dal gioco. Ovviamente il veterano dei Miami Heat ha spinto affinchè gli venisse dato l’ ok per tornare sul parquet, ma le priorità secondo i medici, adesso anche secondo il parere di LeBron, sono altre: la salute conta più del basket.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi