Home NBA, National Basketball AssociationApprofondimenti All-Star Game 2024, ecco le 10 (più una) possibili sorprese tra i convocati

All-Star Game 2024, ecco le 10 (più una) possibili sorprese tra i convocati

di Lorenzo Razzetti
All-Star Game possibili sorprese

Kristaps Porzingis

In realtà già nel 2018 era stato nominato All Star, ma non aveva giocato per un infortunio.

Adesso Porzingis si sta giocando nuovamente la possibilità di essere convocato. Dopo aver iniziato la propria carriera con i Knicks circondato da enormi aspettative, i numerosi infortuni avevano ridimensionato la sua carriera. La svolta è arrivata quest’estate, quando via trade è arrivato a Boston. In un sistema che ha nel tiro da tre punti una delle chiavi offensive principali, la sua affidabilità dalla lunga distanza unita alla sua altezza sono nuovamente sbocciate. Ne è la prova il suo 7.6 di plus\minus, il 10° migliore nella lega. Proprio come nel caso di White, i troppi giocatori dei Celtics presenti tra i papabili convocati potrebbero costargli il posto. Ad ogni modo, bisogna riconoscere a Kristaps la capacità di sapersi adattare ad un ruolo forse più marginale, ma sicuramente efficace all’interno di un sistema competitivo. 

Rudy Gobert

Nel suo caso la convocazione avrebbe un significato particolare, in quanto rappresenterebbe un ritorno ai livelli ai quali ha dimostrato in passato di appartenere.

Gobert non ha mai goduto delle simpatie di molti fan della lega, ma ha sempre portato a casa ottimi risultati, come dimostrano i suoi tre titoli di difensore dell’anno in bacheca. Dopo il suo passaggio ai Timberwolves le critiche, se possibile, sono aumentate. Quest’anno però, complice l’inaspettato rendimento di Minnesota, il suo nome sta ritrovando un po’ di redenzione. Le cifre messe su fino a questo momento sono in linea con le passate stagioni: la differenza sta nell’aver finalmente trovato un modo di coesistere in campo con Towns. Non è detto che Rudy sarà convocato all’All-Star Game, ma è innegabile che un giocatore del suo calibro meriti di essere preso in considerazione. 

Brandon Ingram

Chiudiamo questa lista con un altro giocatore che è già stato All-Star e quest’anno spera di tornare ad esserlo. Brandon Ingram, dopo la trade che lo ha portato ai Pelicans, è stato capace di affermarsi come uno tra i giocatori offensivamente più completi nella lega. Anche a causa dei numerosi infortuni di Zion Williamson, negli ultimi anni è diventato di fatto la prima opzione in attacco di New Orleans.

Quest’ano, con i suoi 21.7 punti di media, sta contribuendo a mantenere i Pels in corsa per un posto ai playoffs a Ovest. La sua forse non è la candidatura più forte tra quelle presentate in questa lista, ma visto il talento del giocatore è impossibile non considerarlo. 

You may also like

Lascia un commento