fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationApprofondimenti Key factors: Jayson Tatum vs Jimmy Butler

Key factors: Jayson Tatum vs Jimmy Butler

di Salvatore Caligiuri

One step closer. Le NBA Finals sono sempre più vicine ma resta un ultimo ostacolo prima di giungere alla tanto agognata meta. Per quanto riguarda la Eastern Conference a sfidarsi saranno i Boston Celtics e i Miami Heat, guidati rispettivamente dai loro leader Jayson Tatum e Jimmy Butler.

Una star fatta e finita: Jayson Tatum

I Celtics arrivano alle finali di Conference grazie ad un mix di giocatori esperti e giovani già affermati. Fra questi c’è sicuramente Jayson Tatum, protagonista fino ad ora di ottimi playoffs impreziositi dalla gara 7 contro i Toronto Raptors dove ha messo a referto 29 punti, 12 rimbalzi e 7 assist. Questa partita gli ha inoltre permesso di diventare il secondo giocatore più giovane dopo Kobe Bryant a registrare una gara 7 da almeno 25-10-5.

L’aspetto che sorprende maggiormente rispetto ai due anni passati nella lega è tuttavia il numero relativo agli assist (5.1 proprio nella serie contro i canadesi e career-high di 9 in gara 6), in rialzo date le attenzioni che le difese ormai gli riservano.

Tatum serve Brown che taglia verso il canestro per un facile layup.

Il prodotto di Duke è la punta di diamante di un attacco apparso in gran forma grazie al movimento di palla che spesso ha portato a degli ottimi tiri, soprattutto dagli angoli. Grazie alla pericolosità di Kemba Walker, Jaylen Brown e Marcus Smart (in particolare nel tiro pesante) l’attacco appare per la maggior parte della partita fluido e la terza scelta al draft 2017 non è costretto a forzare molti tiri dal mid-range come accadeva l’anno scorso. La volontà di coinvolgere i compagni fin dall’inizio della partita è un altro fattore determinante per la sua crescita, la quale denota la capacità di aspettare la partita ed essere decisivo nei momenti importanti.

Nella meta campo difensiva, Tatum è altrettanto efficace riuscendo a portare un ottimo contributo al sistema disegnato da coach Brad Stevens. L‘abilità di difendere sulla palla e di leggere spesso le linee di passaggio fa di lui un difensore fondamentale per i Celtics che hanno dimostrato di essere una delle migliori difese della lega in questi playoffs.

Un leader carismatico: Jimmy Butler

I Miami Heat sono sicuramente la sorpresa di questi playoffs 2020 avendo sconfitto nettamente i Milwaukee Bucks per 4-1. Parlare di una sola superstar sarebbe ingiusto per una squadra che fa dell’unità di gruppo la sua vera forza. Anche la franchigia della Florida è composta dal giusto mix fra gioventù ed esperienza, guidata sapientemente da Pat Riley, Erik Spoelstra in panchina e da un leader carismatico in campo come Jimmy Butler.

L’ex Chicago Bulls ha elevato notevolmente le sue prestazioni nella bolla di Orlando vincendo prima l’atteso duello contro T.J. Warren e gli Indiana Pacers dopo i fatti della regular season e poi battendo i Bucks grazie ad ottime prestazioni offensive (40 punti in gara 1 e i 2 tiri liberi decisivi in gara 2 a tempo scaduto). Butler ha sfruttato i difetti della difesa colpendola con tiri dal mid-range, penetrazioni al ferro e conclusioni dall’arco, non la migliore arma nel suo arsenale ma aspetto molto cresciuto durante la ripresa (50% nei playoffs con 2 tentativi di media a gara). L’ex Minnesota Timberwolves ha dimostrato di essere clutch e di poter essere la prima opzione offensiva nei momenti decisivi della partita.

Butler risulta spesso decisivo nei finali di partita.

Anche nella metà campo difensiva il prodotto di Marquette è il faro del team (2.1 palle rubate a partita) potendo marcare tutti gli esterni della squadra avversaria. Il sistema difensivo degli Heat punta molto sull’aggressività sulla palla, il che calza a pennello per un giocatore con le sue caratteristiche, dotato da sempre di grani capacità difensive.

 

Questa Finale di Conference significa molto per entrambi i giocatori: per Tatum sarebbe un altro passo verso la maturità cestistica mentre per Butler rappresenta un’ulteriore occasione per zittire le critiche che molti addetti ai lavori gli hanno riservato negli ultimi anni. Le due star potrebbero inoltre marcarsi a vicenda in qualche possesso in una serie che si prospetta molo interessante e avvincente. 

 

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi