Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsMilwaukee Bucks Bucks, 37 punti contro Toronto: è tornato il vecchio Damian Lillard

Bucks, 37 punti contro Toronto: è tornato il vecchio Damian Lillard

di Carmen Apadula

“Abbiamo bisogno che Dame sia Dame”.

Questa frase è stata pronunciata dai Milwaukee Bucks il 2 ottobre, prima dell’inizio della stagione.

Giannis Antetokounmpo ha fatto di tutto per rendere i Bucks “la squadra di Damian Lillard”, e per aiutare il playmaker a sentirsi padrone del suo nuovo ambiente.

Ma, nelle prime 6 partite della stagione, Lillard aveva raggiunto il minimo storico di 14.2 tiri a partita, e ne aveva effettivamente realizzati solo il 40%. Inoltre, ha tirato con solo il 32.6% da tre, giocando circa 3 minuti in meno a partita rispetto alla sua media in carriera.

Dopo la sconfitta del 1° novembre contro i Toronto Raptors, in cui ha segnato solo 9 tiri, Lillard ha detto di essere titubante nel riuscire a fare qualcosa di buono, perché non riusciva a dare ai Bucks quello che loro stavano cercando. 

Ma, dopo la partita del 6 novembre contro i Brooklyn Nets, anche coach Adrian Griffin ha riconosciuto che ci sono momenti in cui Lillard non si lascia andare quanto dovrebbe.

Anche il diretto interessato ha ammesso la stessa cosa, e ha confessato che sta ancora cercando di fare le cose giuste neii momenti giusti in quello che per lui è un ambiente completamente nuovo.

“Credo di non aver ancora trovato il giusto ritmo” sostiene. “So come giocare e come portare a termine le azioni, ma non so come trovare le giuste opportunità. Sono uno che segna. E’ questo che di solito faccio. Mi ci vorrà un po’ per farlo”.

Eppure, quel momento sembra essere arrivato.

Nel ritorno di Milwaukee alla Scotiabank Arena ieri sera, a due settimane esatte da quella prestazione poco felice, a Lillard sono state consegnate ancora una volta le chiavi della macchina dal punto di vista offensivo, proprio nel momento in cui è stato annunciato che Antetokounmpo non sarebbe stato disponibile a causa di uno stiramento al polpaccio destro.

Il risultato è stato una vittoria per 128-112. Lillard ha compensato l’assenza di Antetokounmpo con la sua migliore partita della stagione, segnando ben 37 punti.

“La situazione era quella giusta” ha detto il playmaker. “Con Giannis non disponibile, sapevo che avrei avuto più responsabilità. Sapevo che avrei dovuto essere più aggressivo. Ed è quello che ho fatto”. 

You may also like

Lascia un commento