fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Jordan o James i migliori di sempre? Non secondo Walt Fraizer: “Dovessi fare un nome, direi Chamberlain”

Jordan o James i migliori di sempre? Non secondo Walt Fraizer: “Dovessi fare un nome, direi Chamberlain”

di Mario Tomaino

È sempre causa di grossi dibattiti, l’argomento su chi sia o meno il ‘GOAT’, ovvero il più grande giocatore di tutti i tempi. C’è chi dice, Jordan, chi Bryant, chi James, chi fa invece un salto nel lontano passato per tirare fuori nomi di assoluto talento che hanno vinto tanto e dominato la lega a loro modo: dipende a chi lo chiedi.

Ad esempio, Walt “Clyde” Frazier, beniamino del Madison Square Garden che con i Knicks dei primi anni ’70 ha vinto 2 titoli, va contro corrente; né Michael Jordan né LeBron James: il miglior giocatore mai esistito è Wilt Chamberlain: “Prima di dire chi sia il più grande di tutti i tempi è necessario stabilire i criteri di tale valutazione. Se si parla di punteggi è senza dubbio Wilt Chamberlain, l’unico superman ad aver giocato in NBA; se invece si tratta di versatilità allora Oscar Robertson, uno che ha mantenuto una media vicina alla tripla-doppia per tutta la carriera; se si parla di vittorie dico invece Bill Russell e i suoi 11 trofei vinti in carriera.” ha dichiarato il 2 volte campione NBA intervistato da Bleacher Report.

Walt Fraizer, intervistato da Bleacher Report nel corso di 'Stream Now'.

Walt Fraizer, intervistato da Bleacher Report nel corso di ‘Stream Now’.

Tutti campioni d’altri tempi che, a onor del vero, detengono effettivamente i record citati dall’ex-Knicks, il quale non risparmia poi una frecciatina nei confronti di Michael Jordan: “È importante, quindi, stabilire un criterio nella valutazione: Michael Jordan è considerato da molti il più grande di tutti i tempi ma non è leader in scoring, non è stato il giocatore più versatile e non detiene il record di vittorie, per cui è difficile scegliere. Se dovessi fare un nome, direi Chamberlain con Russell subito dopo di lui e a seguire Kareem Abdul-Jabbar. Per cui, potrei dire Jordan perché in tanti lo pensano ma il periodo in cui lui ha giocato era diverso; i tifosi erano più appassionati e molto più addentrati nelle dinamiche del gioco”.

Si può essere ovviamente d’accordo o meno con l’opinione di Fraizer, che sembra parecchio influenzato dall’NBA che al suo tempo ha vissuto visti i nomi citati ma quel che è certo è che rimane assolutamente difficile stabilire con certezza assoluta chi sia il più forte di tutti i tempi per diverse questioni, legate all’epoca vissuta, all’evoluzione del gioco e differenti ruoli tra i paragonati: non ci resta quindi che apprezzare ogni grande giocatore che abbia mai calcato i parquet NBA e che, a modo suo, ha influenzato la lega, senza dover necessariamente forzare paragoni tra giocatori che hanno vissuto tempi e gioco differenti.

 

Per NBAPassion,
Mario Tomaino (@Mariot_22 on Twitter)

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi