fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsGolden State Warriors Warriors, Bob Myers sulla scelta al draft: “Ascolteremo tutte le proposte”

Warriors, Bob Myers sulla scelta al draft: “Ascolteremo tutte le proposte”

di Federico Ferri

Il general manager dei Golden State Warriors, Bob Myers, sta prendendo in considerazione l’opzione di scambiare la futura scelta al prossimo draft.

Al momento la squadra di Steph Curry possiede il peggior record dell’intera lega: 15 vittorie e 50 sconfitte. Ma si sa, alla lotteria può succedere di tutto. Myers è incerto sul da farsi e ascolterà tutte le proposte anche perché i due mesi di test che sarebbero serviti per fare allenamenti, test e interviste ai vari prospetti, sono saltati, e l’incertezza su questo draft regna sovrana. 

Il GM degli Warriors ha risposto così alla domanda di NBC Sports Bay Area sul che cosa avesse intenzione di fare con la scelta: “Ascolteremo tutte le proposte. Non sto dicendo che la nostra intenzione è quella di scambiare la scelta, ci tengo a precisarlo, ma prenderemo in considerazione tutte le offerte“.

Cercheremo di prendere la miglior decisione possibile. Più hai una scelta alta, più hai opzioni. Non abbiamo ancora deciso, e lo faremo quando vedremo le offerte che ci verranno proposte“. Capita spesso che una squadra cerchi di arrivare ad una scelta più alta della propria tramite scambio. Questo è accaduto di recente, nel draft del 2017 infatti, i Boston Celtics hanno ceduto la scelta numero 1, Markelle Fultz, ai Philadelphia 76ers in cambio della numero 3, Jayson Tatum, e di una futura scelta al primo giro.

Draft Warriors: avere una scelta alta ha i suoi rischi

E’ raro avere una squadra che potrebbe contendere per il titolo, e disporre anche di una scelta top cinque“, ha detto Bob. “Sono in questi momenti in cui puoi sbagliare tutto. Non vuoi saltare un giocatore che credi possa essere l’uomo franchigia per i prossimi 10 anni“.

E’ normale che un GM possa avere questi timori perché la responsabilità è alta e negli scorsi anni ci sono stati degli errori eclatanti che nessuno vorrebbe ripetere. I Golden State Warriors hanno più bisogno di un buon giovane ma che da subito potrebbe non fornire il giusto apporto, o di un giocatore più pronto nel breve periodo che possa dare una mano nell’immediato ai suoi compagni?

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi