Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsChicago Bulls Patrick Williams oltre l’infortunio: “Vorrei restare ai Bulls”

Patrick Williams oltre l’infortunio: “Vorrei restare ai Bulls”

di Michele Gibin

Bloccato da un infortunio ma convinto, Patrick Williams vorrebbe restare ai Chicago Bulls anche oltre la stagione in corso quando diventerà restricted free agent.

Williams aveva ritrovato nell’ultimo mese e mezzo più spazio nelle rotazioni di coach Billy Donovan e i suoi numeri erano tornati a crescere, prima di un infortunio al piede sinistro che ha reso necessaria un’operazione. Stagione finita dopo 43 partite per l’ala ex Florida State.

Che cosa ci riserva il futuro non lo sa nessuno, a me piacerebbe restare qui a Chicago, mi piace stare qui e mi piace la prospettiva di poter costruire qualcosa qui con questo gruppo. E penso ancora di poter essere una parte importante del progetto“. Patrick Williams sarà restricted free agent tra pochi mesi, i Bulls avranno la possibilità di offrirgli un rinnovo di contratto dopo che le trattative per un’estensione prima della stagione 2023-24 non erano andate in porto.

I Bulls dovranno anche lavorare al rinnovo di DeMar DeRozan che sarà free agent, e sulla probabile cessione via trade di Zach LaVine, che sembrava già matura a febbraio ma che è stata rimandata, di fatto, quando LaVine si è dovuto operare al piede destro. Anche Andre Drummond sarà free agent e Alex Caruso diventerà eleggibile per la sua estensione di contratto.

Mi piace stare qui e mi piace la squadra” ancora Williams “Ora penso a recuperare e poi vedremo che cosa succederà. Non abbiamo ancora parlato di contratti e cifre, ora conta rimettersi in sesto. Penso di aver dimostrato anche quest’anno che se sto bene di essere un giocatore di qualità (…) da dicembre in poi sono tornato il giocatore che posso essere e penso di poter ancora migliorare tanto“.

Gli infortuni non hanno risparmiato i Chicago Bulls in questa stagione: oltre a Patrick Williams si sono fermati lo sfortunato Lonzo Ball, che non gioca dal dicembre 2021, quindi Zach LaVine e Torrey Craig. Nell’emergenza sono emersi giocatori come Ayo Dosunmu e soprattutto Coby White, che si è scoperto realizzatore efficace ed è in corsa per il premio di Most Improved Player NBA 2024.

You may also like

Lascia un commento