fbpx

MIP: ecco i candidati

di Alessandro Maritato

Basketballinsiders.com ha stilato la classifica sui possibili candidati al MIP (most improved player), cioè il giocatore che rispetto alla scorsa stagione ha migliorato più degli altri il suo rendimento e la sua produzione. L’MIP di solito non riguarda le all-star ma è difficile che giocatori del calibro di Isaiah Thomas e Draymond Green non rientrino in questa classifica visto che in questa stagione i miglioramenti li hanno portati a Toronto a giocarsi la gara delle stelle. Il premio è anche un riconoscimento alla costanza e alla dedizione al miglioramento dei giocatori. Un caso eccezionale potrebbe riguardare Stephen Curry. Infatti l’MVP in carica potrebbe rientrare anche in questa classifica, visto che è riuscito a migliorare i numeri straordinari della scorsa stagione. Comunque, tornando alla classifica, i candidati al premio sarebbero:

Cj McCollum al debutto stagionale contro i New Orleans Pelicans

Cj McCollum al debutto stagionale contro i New Orleans Pelicans

CJ McCollum dei Portland Trail Blazers, che con la partenza di Aldridge ha innalzato di tanto il suo livello di gioco; Draymond Green: il segreto di Pulcinella meglio custodito dei Warriors, un giocatore che in un paio di stagioni è diventato un all-around di tutto rispetto. Molti vorrebbero vederlo giocare fuori dal sistema Warriors, ma a noi piace molto anche così; Iasiah Thomas e Jae Crowder: i Boston Celtics, terza miglior forza ad Est, fanno del gruppo la loro arma vincente, ma questi due qua sono, rispettivamente, il miglio attaccante ed il miglior difensore; Kyle Lowry: nel giro di un anno è diventato un signor giocatore, autentico trascinatore dei Raptors che sulle ali dell’entusiasmo sono secondi ad Est. Tutti questi candidati meritano il premio per qualche motivo, ma come riporta il sito, a vincere sarà il giocatore dei Blazers, con lo stesso distacco che aveva Butler lo scorso anno.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi