Home NBA, National Basketball AssociationNBA News NBA pronta a sanzionare il “take foul”: i GM voteranno a giugno

NBA pronta a sanzionare il “take foul”: i GM voteranno a giugno

di Gabriele Melina
NBA

Avete presente quando un difensore commette appositamente fallo per fermare il contropiede? Bene, la NBA sta pensando di apportare una modifica al regolamento a riguardo di questa esatta situazione. Notare che non si sta discutendo di “clear-path foul”, quello che siamo soliti definire “fallo da ultimo uomo”, dato che una regola per il clear-path esiste già.

La lega vuole iniziare a sanzionare tutte quelle situazioni che assomigliano ad un clear-path ma in realtà non lo sono per via di criteri ben precisi. Infatti, un fallo viene definito clear-path solo se le seguenti condizioni sono tutte rispettate:

  • La palla ha superato il cerchio di metà campo
  • Il giocatore in transizione non ha alcun difensore davanti a sé
  • Il giocatore in transizione ha il controllo del pallone o sta ricevendo un passaggio
  • Il fallo del difensore lo priva dell’opportunità di fare canestro

In questo caso, l’arbitro assegna un clear-path foul, che da regolamento corrisponde a due tiri liberi ed il possesso. Tuttavia, questi falli vengono spesso effettuati prima di superare la metà campo, in quanto i difensori sono a conoscenza di come viene sanzionato un clear-path. Dunque, attualmente, esiste un modo per “aggirare” il regolamento, e la NBA vuole iniziare a prevenire proprio questo.

L’intento sarebbe di assegnare un tiro libero ed il possesso in queste situazioni, definite “take fouls” per distinguerle dal clear-path. Introdurre questa modifica al regolamento equivarrebbe a ridurre in modo considerevole situazioni spiacevoli in cui il difensore, consapevole di essere in svantaggio, compie fallo appositamente per evitare di subire un canestro. Inoltre, il take foul non è ben visto perché risulta sempre in un rallentamento del gioco. La regola è già in vigore in G-League, il secondo campionato spesso utilizzato come test per quelle regole che poi sbarcheranno in NBA.

I trenta general manager si sono riuniti in un meeting a Chicago e hanno accolto con grande entusiasmo questa proposta. La votazione ufficiale è in programma per il mese di giugno.

You may also like

Lascia un commento