Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsHouston Rockets Rockets: PJ Tucker è fuori squadra, trade o buyout un passo

Rockets: PJ Tucker è fuori squadra, trade o buyout un passo

di Michele Gibin
rockets pj tucker

Gli Houston Rockets hanno subito alla ripresa del campionato NBA la loro 14esima sconfitta di fila, e dopo il 125-105 subito contro i Sacramento Kings coach Stephen Silas ha annunciati che PJ Tucker non farà più parte della squadra mentre le parti lavoreranno a una soluzione condivisa.

Tucker, contro i Kings, non ci ha neppure giocato. Deluso dal fatto di non aver ancora vista esaudita la sua richiesta di trade arrivata già a inizio stagione, il veterano ha deciso di forzare la mano alla squadra non giocando. Coach Silas ha parlato di “delusione, ero sicuro che sarebbe sceso in campo questa sera ma così non è stato. E’ un anno difficile e Tucker si è sempre comportato da professionista, sempre in quintetto e ha cercato di dare una mano. Ora faremo quel che è meglio per il gruppo e cioè non schierare più PJ Tucker“.

Tucker era tornato a Houston mercoledì dopo la pausa per l’All-Star Game ma non si era allenato. Silas ha parlato di “comune accordo” tra di lui, il giocatore e i suoi agenti e il general manager dei Rockets Rafael Stone.

PJ Tucker stava giocando una stagione modesta a Houston, circa 6 punti e 5 rimbalzi a partita e con percentuali basse da tre punti, ma sarà l’obiettivo principale di diverse squadre sia sul mercato delle trade (la trade deadline NBA scade il 25 marzo) che dopo una risoluzione contrattuale da free agent. Il desiderio del 32enne ex Raptors, Suns e con un passato nella Serie A italiana, è giocare in una contender per il titolo NBA.

Lakers, LA Clippers, Milwaukee Bucks, Miami Heat, Philadelphia 76ers, Brooklyn Nets e Phoenix Suns stanno alla finestra, con appena 13 giorni ancora da “giocare” sul mercato delle trade NBA.

You may also like

Lascia un commento