fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationMercato NBA, ultime notizie su scambi e trattative Knicks, lontano il licenziamento di Fizdale: poca fiducia negli assistenti, si pensa al futuro

Knicks, lontano il licenziamento di Fizdale: poca fiducia negli assistenti, si pensa al futuro

di Gabriele Melina

In casa New York Knicks si discute la situazione del capo allenatore David Fizdale. Viste le grandi difficoltà nel vincere le partite, circolavano voci per una possibile sostituzione nella panchina newyorchese, eppure, sembra che la permanenza nella Grande Mela di Fizdale dipenderà dalla fiducia che la società ripone nei vice allenatori, i quali, nel caso “Fiz” venisse esonerato, dovrebbero salire in cattedra, subentrandovi.

I New York Knicks, dopo aver passato l’intera scorsa stagione a sognare di accaparrarsi uno tra Kevin Durant e Kyrie Irving, sono rimasti a bocca asciutta, dopo che entrambi i due free agent, hanno firmato per i rivali Brooklyn Nets. Difatti, i Knicks, hanno concluso la loro estate in tutt’altro modo, portando dalla loro parte un solo giocatore di rilievo, ovvero Julius Randle. In questa stagione, quindi, non avendo grandi aspirazioni, sono stati costretti a concentrarsi sullo sviluppo dei giovani, tra cui R.J. Barrett e Kevin Knox.

Dopo un inizio poco positivo per i Knicks (al momento quattro vittorie e undici sconfitte, ultimi nella Eastern Conference), circolavano voci su una possibile sostituzione, la quale avrebbe coinvolto il capo allenatore David Fizdale. Eppure, queste notizie, come riportato da Marc Berman of the New York Post, sembrano essere state smentite.

Il motivo di questo smascheramento, sarebbe stata la poca fiducia che il front office dei Knicks ripone nei vice allenatori. Uno di questi, nel caso Fidzale venisse cacciato, dovrebbe subentrare ed occupare il ruolo di capo allenatore, il management dei Knicks riterrebbe però che la promozione di uno degli assistenti sia una mossa molto superficiale, vista la loro non idoneità al ruolo che andrebbero a svolgere.

Inoltre, Fizdale ha dichiarato di ricevere continuamente il supporto del proprietario della franchigia, James Dolan.

A fine di ogni partita, James Dolan mi incoraggia a continuare in questo modo. E’ incredibile come sia riuscito ad aiutarmi, da quando ho preso parte a questa squadra. Tutto ciò di cui parliamo è di migliorare, sempre di più, i nostri ragazzi, affinché si possa creare un futuro vincente

Punto chiave di questa stagione sarà quindi per i Knicks il pieno sviluppo del potenziale dei giovani talenti. Alcuni risultati, sono già arrivati, per esempio, il salto di qualità effettuato da Frank Ntilikina.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi