fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News ESPN, Adrian Wojnarowksi sospeso a tempo indeterminato

ESPN, Adrian Wojnarowksi sospeso a tempo indeterminato

di Michele Gibin

ESPN ha sospeso il giornalista Adrian Wojnarowski dopo l’insulto diretto al senatore repubblicano Josh Hawley, l’insider NBA sarà sospeso senza stipendio a tempo indeterminato.

“Woj” paga a caro prezzo l’email di replica alla lettera che Hawley aveva indirizzato alla NBA e a Adam Silver, in cui chiedeva alla lega di includere messaggi patriottici nella lista di slogan che i giocatori potranno indossare sulle maglie, e soprattutto in cui chiedeva a gran voce dei chiarimenti sui rapporti tra la NBA e la Cina “ed il partito comunista cinese”.

Una lettera dura, cui Wojnarowski ha replicato con due parole: “F**k you” indirizzate via email. L’errore del giornalista? Utilizzare la mail aziendale e di fatto buttando nella bufera l’intero network.

A rendere pubblica su Twitter la risposta di Woj è stato il senatore Hawley, che ha postato uno screenshot che riporta evidenziato l’insulto.

Caso Adrian Wojnarowksi-Hawley, Doc Rivers attacca il senatore

Wojnarowski aveva pubblicato poche ore dopo un messaggio di scuse pubbliche a Hawley e ai colleghi di ESPN, il network con un duro comunicato aveva preso le distanze e annunciato provvedimenti verso il suo dipendente. Da far notare la estesa solidarietà ricevuta dal giornalista sempre via social e su Twitter, dove “Woj” ha costruito la sua carriera di insider e cronista sportivo tra i più affermati e noti in America.

L’hashtag “WojFbomb” che riprende le famose “bombe” di mercato di Wojnarowski, è diventato rapidamente di tendenza su Twitter.

Anche alcuni giocatori NBA come ad esempio Lou Williams dei Los Angeles Clippers sono intervenuti a sostegno di Adrian Wojnarowski con l’hashtag #Freewoj.

Coach Doc Rivers ha fatto di più, spiegando: “non esiste lega che faccia di più per le forze armate. Senatore Hawley, facciamo un patto: metteremo scritte come “support our troops” quando voi riconoscerete “black lives matter” (…) ogni volta che si parla di giustizia sociale alcune persone tentano di sviare il discorso. Perché non restiamo sul pezzo e non affrontiamo le questioni invece di fare giochetti? Perché non parliamo di cose reali? Abbiamo fatto tanto per supportare i militari, probabilmente più del senatore Hawley, e faremo tanto per Black Lives Matter. Perché allora non si unisce a noi?“.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi