Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsCleveland Cavaliers All Star Game: Jarrett Allen sostituirà James Harden, per l’ex Nets debutto rinviato

All Star Game: Jarrett Allen sostituirà James Harden, per l’ex Nets debutto rinviato

di Gabriele Bozzetti
jarret allen

Le prime volte non si scordano mai soprattutto se sono speciali, per Jarrett Allen questo week end sarà stellare.

L’All-Star Game si giocherà proprio nella “sua” Cleveland, perciò la franchigia di casa avrà due partecipanti alla partita delle stelle, Garland e Allen.

Chiamata arrivata all’ultimo secondo, dopo che il front office di Phila ha deciso di tenere a riposo il neo acquisto James Harden, ancora alle prese con un problema muscolare al bicipite femorale.

Sia Allen che Garland giocheranno per un giocatore che ha reso Cleveland una delle piazze più importanti della NBA, Lebron James.

La stagione di Allen è ai massimi storici in praticamente tutte le statistiche, 16 punti abbondanti, 11 rimbalzi e quasi 2 assist a partita, ma soprattutto un 66.5% dal campo, secondo nella NBA. Per l’ex Nets sarà la prima apparizione all’All-Star Game, proprio come per il suo compagno di squadra Darius Garland.

Allen si unisce a Dejounte Murray e LaMelo Ball nella fila dei sostituti che prenderanno parte alla partita.

Doc Rivers su Harden: “Dobbiamo assicurarci che sia pronto per iniziare al meglio”

Se per Jarrett Allen l’infortunio di Harden diventa una possibilità unica, per i 76ers la situazione non è così serena.

Harden verrà presentato ufficialmente oggi prima della sfida contro i Boston Celtics, partita in cui ci si aspettava il debutto della barba più famosa della lega. Il front office ha fatto sapere che Harden debutterà dopo la pausa per l’All-Star Weekend, visto che la sua condizione fisica non è ancora al 100%.

L’infortunio al bicipite femorale che lo ha tenuto fuori nelle ultime partite con la maglia dei Nets non è ancora guarito, per coach Doc Rivers si tratta quindi, solo di precauzione: “Penso che sia più per assicurarsi che stia bene, in salute e pronto per iniziare al meglio”.

Il suo debutto, presumibilmente, avverrà il 25 febbraio a Minnesota contro i Timberwolves o il 2 marzo in casa contro i Knicks.

Harden giocherà al fianco di Tyrese Maxey e secondo Doc Rivers l’intelligenza cestistica di Harden lo aiuterà a integrarsi al meglio: “In allenamento ha fatto tutto ciò che facevano tutti gli altri. Ovviamente è un giocatore di basket con un QI elevato, quindi non ha problemi a fare tutto ciò che già facciamo e provare nuove dinamiche.”

“Mi concentro su entrambi gli obbiettivi”, ha detto Rivers, riferendosi alla vittoria delle partite di questa settimana mentre si pianifica il debutto di Harden, “Ascolta, mettere James Harden al centro di un attacco non è così difficile. Non lo è davvero. Voglio dire, è un fantastico giocatore di basket, quindi non devi complicarti eccessivamente le cose, sappiamo cosa riesce a fare meglio e sappiamo in che zone di gioco dà il massimo.”

Dopo l’All-Star Game ci saranno ancora 24 partite per permettere a Harden di ambientarsi al meglio nella sua nuova avventura a fianco di Embiid, 24 partite che saranno fondamentali per gli schieramenti in fase post-season.

Coach Rivers spera che Maxey potrà imparare molto da Harden, che durante i suoi primi allenamenti è sembrato entusiasta della nuova avventura in maglia Sixers.

You may also like

Lascia un commento