fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBoston Celtics Allen Iverson a Thomas: “Conta solo la voglia di lottare”

Allen Iverson a Thomas: “Conta solo la voglia di lottare”

di Gabriel Greotti

Iverson a Thomas: “Conta la voglia di lottare”

“It’s not the size of the dog in the fight, it’s the size of the fight in the dog.”

Sicuramente una delle frasi che meglio descrive colui che viene considerato da gran parte degli appassionati la miglior “guardia bassa” di sempre, Allen Iverson.

Dopo Iverson, però, qualcun altro sta provando a riscrivere la storia delle guardie più piccole di questo gioco. E’ il caso di Isaiah Thomas, scelto con la chiamata numero 60 del Draft 2011. Il piccolo playmaker originario di Tacoma, sta largamente impressionando molti tifosi e non solo: l’anno scorso ha partecipato al All-Star Game, mentre quest’anno sta guidando i Boston Celtics in fase realizzativa, mantenendo medie di 26 punti e 6.4 assist in 17 gare giocate nella stagione corrente.

Iverson, di recente, secondo quanto riporta Chris Walder su TheScore.com, avrebbe scritto un sms alla PG dei Celtics. Il messaggio, secondo quanto trapelato, riporterebbe le seguenti parole:

‘Keep doing your thing. I’m watching’ (‘Continua così, ti sto seguendo’)

Immediata la reazione di IT, che Twitta sul suo profilo:

https://twitter.com/Isaiah_Thomas/status/801101566061268992

Voglio diventare come A.I.

Secondo quanto riporta Chris Forsberg di ESPN, poi, il playmaker ex Kings ha detto:

Isaiah Thomas

Isaiah Thomas con la jersey dei Celtics

“Iverson mi ha scritto la mattina presto, quindi deve aver visto gli highlights della partita contro i T’Wolves. Ho risposto che apprezzo il suo messaggio, sto solo cercando di essere come lui. E’ un modo per dire ‘non dire altro’. Questo SMS per me rappresenta una motivazione in più, un motivo per lavorare in modo da avvicinarmi sempre di più a lui, ma è anche un modo per capire che sono sulla strada giusta.”.

I due si erano già contattati in passato, proprio in occasione degli scorsi playoff. In particolare, i due si parlarono prima di gara 3 del primo turno, che vedeva i C’s affrontare i temibili Hawks.  Quella notte, il folletto uscito da Washington University, ha messo a referto il career-high di 42 punti.

Thomas, parso convinto dei suoi mezzi e molto fiducioso, ha poi aggiunto:

“Mi sto avvicinando, o almeno ci sto provando. Ci sto provando. Ho intenzione di andare avanti, e trovare ragazzi come Iverson che mi incoraggiano a continuare su questa strada mi dà la motivazione per migliorarmi sempre di più. Non ho intenzione di ascoltare nessun altro, lui è il massimo che voglio raggiungere, e mi ha incoraggiato. Iverson mi ha detto che sono abbastanza bravo e che sono fatto della sua stessa stoffa. Sono queste il tipo di cose che mi motivano andare avanti.”.

Per NBAPassion.com,
Gabriel Greotti (@GabrielGreotti on Twitter)

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi