fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsAtlanta Hawks Hawks, il gm Schlenk: “Al lavoro sul rinnovo di Collins, Gallinari dalla panchina”

Hawks, il gm Schlenk: “Al lavoro sul rinnovo di Collins, Gallinari dalla panchina”

di Michele Gibin

Al pari di Lakers e Blazers, sono gli Atlanta Hawks i vincitori del mercato NBA 2020 in attesa che il campo dia i suoi verdetti.

Gli Hawks si sono affacciati alla free agency 2020 con tanto spazio salariale a disposizione, e anziché rinunciare a inseguire i migliori pezzi di una classe non all’altezza – sulla carta – di quella del 2021 e rassegnarsi a imbarcare acqua per un’altra stagione, il general manager Travis Schlenk ha costruito uno dei roster più interessanti e da scoprire.

Danilo Gallinari, Rajon Rondo, Kris Dunn, Onyeka Okongwu (via draft) e Bogdan Bogdanovic come fiore all’occhiello per una squadra che può già contare sul talento di Trae Young, John Collins e Clint Capela, gli Atlanta Hawks non si vogliono nascondere e puntano a tornare ai playoffs della Eastern Conference con un posto di rilievo.

Il mercato per gli Hawks potrebbe non essere finito. John Collins, a sua volta uomo mercato in queste settimane, è eleggibile per la sua estensione contrattuale da rookie, al pari di De’Aaron Fox, Bam Adebayo, Donovan Mitchell e Andre Ingram.

Collins ha chiuso la scorsa stagione a 21.6 punti e 10.6 rimbalzi di media in 41 partite, in una stagione perdente e di cui il prodotto di Wake Forest ha saltato 25 partite per una squalifica per doping. Il giocatore ha già riferito di cercare un rinnovo al massimo salariale, e la trattativa rischia di essere delicata.

Hawks, Danilo Gallinari sarà il sesto uomo

Schlenk ha confermato che “le parti si stanno parlando”, senza però dilungarsi troppo. Ciò che il gm degli Hawks ha aggiunto è che John Collins sarà senza dubbio l’ala forte titolare nel quintetto base di coach Lloyd Pierce. A lasciare spazio nello starting five a Collins sarà Danilo Gallinari.

Siamo stati da subito molto chiari con lui, il titolare sarebbe stato John (Collins, ndr). Gallinari ha preso la sua decisione essendo completamente consapevole di questo, noi cerchiamo sempre di essere trasparenti con i nostri atleti“.

Per Gallinari, quello di sesto uomo sarà un ruolo inedito, anche per la NBA. L’ultima volta che l’azzurro occupò un ruolo stabile dalla panchina fu ai Denver Nuggets durante la stagione 2014\15, un’annata in cui il rapporto con coach Brian Shaw non decollò mai (Shaw fu esonerato a fine stagione, e l’anno successivo con l’arrivo di Mike Malone, Gallinari giocò una delle sue migliori stagioni in carriera).

Lloyd Pierce dovrebbe dunque fare affidamento a Trae Young e Bogdanovic, con De’Andre Hunter nello spot di ala piccola accanto a Collins e Clint Capela.

Per gli Hawks sarà dunque una panchina di alto livello, con Gallinari, Rajon Rondo, l’ex Bulls Kris Dunn e i giovani Kevin Huerter e Cam Reddish, i veterani Tony Snell e Solomon Hill e la sesta scelta assoluta al draft 2020 Onyeka Okongwu.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi