fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Bradley Beal contro gli arbitri: “Mi mancano di rispetto”

Bradley Beal contro gli arbitri: “Mi mancano di rispetto”

di Simone Massari

Continua la crociata di Bradley Beal contro gli arbitri NBA. Il giocatore dei Washington Wizards nota un comportamento non consono da parte dei giudici di gara verso la propria squadra e in particolare verso sé stesso.

La guardia degli Wizards, nonostante una stagione con buoni numeri, si lamenta della poca attitudine degli arbitri a fischiare falli da tiro libero alla sua squadra. “La mia frustrazione è ormai al limitecommentava lo stesso Beal dopo la partita contro i Los Angeles Clippers di dicembre. “Lo è davvero. E’ davvero ingiusto e inaccettabile che permettano certe cose quando sono in campo. E’ semplicemente inaccettabile“.

View this post on Instagram

🐼📊: 38p-9r-5a

A post shared by Washington Wizards (@washwizards) on

Anche nella notte, la sconfitta contro Miami 134-129 ha evidenziato una carenza di tiri liberi da parte della squadra della capitale. Bradley Beal ha chiuso la sua partita con 38 punti, 9 rimbalzi e 4 assist con 16 su 24 al tiro. A risaltare sono i solo 4 tentativi – tutti a segno – dalla lunetta.

E’ un po’ triste per come veniamo trattati. Soprattutto mi mancano di rispetto perché attacco il canestro

Statisticamente Washington è al 14 posto per tentativi dalla linea di tiro libero e Beal – tra i 32 giocatori con una media di almeno 20 punti a partita – è nono. Dichiarazioni forti da parte di Bradley Beal contro gli arbitri, con la NBA che potrebbe multare il giocatore stesso per i commenti rivolti agli arbitri.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi