fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsMiami Heat Bucks-Heat, Giannis imbrigliato da Adebayo: sconfitta e minimi stagionali

Bucks-Heat, Giannis imbrigliato da Adebayo: sconfitta e minimi stagionali

di Lorenzo Brancati

Gara importante quella della notte tra Milwaukee Bucks e Miami Heat, decisa dal duello tra Giannis Antetokounmpo e Bam Adebayo. Il centro dei padroni di casa è infatti riuscito in una difesa magistrale ai danni del greco, che è stata uno dei motivi principali della vittoria per 105-89 dei suoi.

Si è trattato di una vittoria importante perché mette in ghiaccio la serie stagionale sul 2-0 in favore di Miami, che diventa anche la prima squadra a riuscire a battere i Bucks due volte in questa stagione. Lo è stata anche perché arrivata dopo un periodo difficile della squadra della Florida, che in seguito alla trade deadline aveva faticato enormemente: prima delle ultime tre vittorie in fila, il record era di 2-7.

A decidere l’incontro, comunque, è stata l’efficace marcatura di Adebayo ai danni di Giannis. Il leader dei Bucks si è fermato a 13 punti e al 33% al tiro, entrambi minimi stagionali. Quando affrontato dal centro di Miami, il greco si è fermato a 1 su 10 dal campo, 0 su 7 su tiri contestati. I minimi di Antetokounmpo sono valsi il punto più basso della stagione di Milwaukee anche in fatto di punti segnati: 89. Mai in stagione prima degli ultimi giorni erano scesi sotto quota 100, e ora dopo i 93 punti segnati nella vittoria contro gli Charlotte Hornets si sono fermati per la seconda gara di fila.

Adebayo dopo la grande prova contro i Bucks: “Noi Heat sempre underdog”

Bam Adebayo, che ha chiuso la gara con 14 punti, 13 rimbalzi, 5 assist e 3 stoppate, ha commentato così: “Noi saremo sempre l’underdog della situazione. Possiamo giocarcela con chiunque. Gli allenatori ci credono, la città ci crede.”

https://twitter.com/MiamiHEAT/status/1234683558188290050

“Quando inizi ad essere un professionista” ha continuato, parlando della sua prova difensiva “vuoi che l’allenatore ti dia sempre più cose su cui lavorare. E’ stata sempre la mia sfida. Andare a marcare il migliore degli avversari ed essere poi decisivo su entrambi i lati del campo. Per ora mi sta andando tutto bene. Devo continuare così.”

Del rivale diretto, Antetokounmpo, ha detto: “Lui è devastante quando prende velocità. Credo abbiamo fatto un ottimo lavoro nel contenerlo in transizione.”

Il greco, che solo per la seconda volta in stagione non è riuscito a segnare neanche un punto proprio in transizione, ha commentato: “E’ normale, alcune partite si vincono e altre si perdono. Non si può finire una stagione 82-0. Miami è una squadra forte, e hanno giocato molto bene. Sicuramente li incontreremo di nuovo più avanti, e dovremo essere pronti.”

Insomma, quasi un appuntamento per i playoffs quello di Giannis. Senza dubbio, dovessero fornire questo tipo di prova anche in post-season, gli Heat sarebbero un problema per la maggior parte delle rivali nella Eastern Conference.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi