fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Coach D’Antoni predica calma in vista di gara-6: “Non è ancora finita”

Coach D’Antoni predica calma in vista di gara-6: “Non è ancora finita”

di Luca Castellano

Coach D’Antoni resta prudente sull’esito finale delle Western Conference Finals. Gli Houston Rockets infatti sono ad una vittoria dalle Nba Finals 2018.

Coach D’Antoni: “Valuteremo domani le nuove condizioni di Chris Paul”

Gli Houston Rockets continuano la loro marcia dopo l’exploit del match di game-4. Un’altra prestazione difensiva formidabile del collettivo di coach D’Antoni, insieme ad un Chris Paul sempre più in modalità ‘one man army‘; hanno messo per il momento con le spalle al muro i Warriors campioni in carica.

Nonostante il team texano nelle prossime ore deve valutare le condizioni dello stesso Chris Paul, che ha accusato una piccola contrattura al polpaccio in vista dell’imminente game-6 dell’Oracle Arena; i Rockets ora sono in vantaggio 3-2 nella serie anche grazie al gioco impostato da coach D’Antoni per arginare Steph Curry e soci.

Al termine del match del Toyota Center, lo stesso head coach dei Rockets ha parlato della pesantissima vittoria in questa serie e delle condizioni attuali dello stesso CP3.

Ecco le sue parole rilasciate ai microfoni di ‘Espn.com‘:

Non mi fido dell’atteggiamento dei Warriors. Questa notte abbiamo vinto anche grazie alla nostra reattività ma game-6 sarà una guerra di nervi clamorosa. Sono spalle al muro e avranno voglia di vincere per rifarsi al meglio dopo queste due gare. Non è ancora finita, anche perché hanno un talento straordinario nelle loro corde, capace di cambiare in qualsiasi momento la condizione mentale della serie. La prestazione di Chris Paul? Non si può fare a meno di un giocatore del genere. Stiamo valutando le sue condizioni fisiche in vista di game-6, ma credo che stringerà i denti anche questa volta”.

 

LEGGI ANCHE:

“Uno straziante, eccitante, orribile, sorprendente vortice”: la storia di Lonzo Ball attraverso le parole di Andre Agassi

NBA Draft, workout privati per LiAngelo Ball

Il nome caldo per la panchina dei Detroit Pistons è Casey

James Harden sull’atmosfera di game-5: “Dobbiamo sfruttare il vantaggio a nostra disposizione”

Brad Stevens su Kobe: “Non mi fido dei consigli che ha dato a Tatum, è un ex Lakers”

SEGUICI SU FACEBOOKINSTAGRAMTWITTER e YOUTUBE

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi