fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Deron Williams e Jerry Sloan, dal ritiro del coach al chiarimento del 2018

Deron Williams e Jerry Sloan, dal ritiro del coach al chiarimento del 2018

di Niccolò Boschi

L’ex star degli Utah Jazz Deron Williams ha voluto ricordare così coach Jerry Sloan, il suo primo allenatore NBA, con un post su Instagram:

“E’ stato davvero triste sapere della morte di Coach Jerry Sloan questa mattina. Sto pregando per Tammy e la loro famiglia in questo momento. So che le cose non sono finite bene tra di noi a Utah, comunque sono grato di aver avuto l’occasione di sedermi di fianco a lui e parlare prima che fosse troppo tardi. Sarebbe stato qualcosa che mi avrebbe perseguitato per il resto della mia vita sapere della sua morte senza aver chiarito le cose. Sono onorato di aver giocato per lui ed imparato tanto nei miei 5 anni e mezzo a Utah. Sapevi che ti avrebbe sempre coperto le spalle una volta uscito dal campo.”

Un rapporto di amore e odio tra i due, anche se molto spesso prevaleva il secondo.

Williams venne scelto dagli Utah Jazz al draft NBA 2005, Jazz che puntarono sulle sue doti da playmaker per compensare il ritiro di John Stockton, avvenuto due anni prima. La scelta dei Jazz di affidarsi a Williams, avvenne perché la società voleva ricreare un duo vincente come lo erano stati John Stockton e Karl Malone. Infatti Williams sarebbe stato affiancato a Carlos Boozer.

jerry sloan deron williams

Deron Williams in maglia Jazz

Quello che si crede fosse un duo inarrestabile, tra Karl Malone e John Stockton, era in realtà un terzetto. Infatti alla grandissima visione di Stockton e allo strapotere fisico di Malone, si aggiungeva il genio di coach Sloan. Lo storico allenatore di Utah, dopo aver visto gli anni migliori della franchigia, aveva deciso di rimanere ad allenare, con la convinzione che un giorno sarebbero tornati al livello dei Jazz di fine anni ‘90.

Questo però, purtroppo, non si verificò. Le cose in casa Jazz stavano cambiando.

Il motore di tutto questo cambiamento fu proprio Deron Williams. Il quale, in diverse situazioni, si trovò in disaccordo con Sloan. 

Williams-Sloan, i dissidi in casa Utah Jazz

Sono molti gli episodi che hanno visto Jerry Sloan e Deron Williams l’uno contro l’altro.  Due personalità molto forti che lottavano dal primo all’ultimo minuto di gioco per farsi valere.

Come due erano le personalità, due erano anche le versioni della storia.

Williams e Sloan, in due momenti diversi, avevano rilasciato due interviste dove spiegavano il motivo di tanto risentimento nei confronti dell’altro. Williams sostenne che coach Sloan non approvava il suo modo di giocare, per questo, durante i timeout, disegnava schemi che lo escludevano completamente dal gioco.

La versione di Jerry Sloan invece, andava in senso completamente opposto. Il coach infatti disse che era Williams a cambiare gli schemi in pieno corso d’opera, e questo creava molta confusione in campo. Un esempio è questo video, dove Williams inizia un gioco in maniera diversa rispetto a come era stato disegnato. Una decisione che manda in confusione Gordon Hayward, che si vede scaricare la rabbia di Williams nei suoi confronti con un passaggio per lui.

Le accuse contro Deron Williams

In quel periodo, Deron Williams  fu protagonista di una situazione piuttosto spinosa. Durante una conferenza stampa infatti, era stato accusato di forzare Jerry Sloan a lasciare Utah. Un fatto poi smentito diverse volte dallo stesso Williams, il quale ha detto più volte che non voleva che coach Sloan abbandonasse gli Utah jazz. Ha più significato per la sua città, più per le sue organizzazioni di quanto io abbia di gran lunga.”

Williams ha inoltre ribadito ai microfoni di ESPN che se qualcuno avesse dovuto lasciare Utah, quello non sarebbe certo stato Sloan. “Avrei chiesto io di andare via da Utah”.

Il chiarimento con coach Sloan nel 2018

Dopo gli Utah Jazz, Williams avrebbe continuato la sua carriera nella NBA, con un picco ai Brooklyn Nets, per poi passare ai Dallas Mavericks, ed infine terminare la sua carriera con i Cleveland Cavaliers.

Ritiratosi nel 2017, Williams aveva deciso di farsi avanti e chiarire una volta per tutte con Jerry Sloan, il suo vecchio coach, ormai malato. I due si incontrano proprio a casa dello storico allenatore dei Jazz, dove passarono una giornata insieme a parlare di quello che fu e di quello che sarebbe stato tra  loro: “Era una cosa che volevo fare da anni“, aveva spiegato Williams “Per anni la mia testardaggine me lo ha sempre impedito“. Una chiacchierata che è terminata con la definitiva pace tra i due, come riporta Williams su Instagram.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi