Luka Doncic: "Ho imparato in fretta ad adattarmi al gioco Nba"
124246
post-template-default,single,single-post,postid-124246,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Luka Doncic: “Rookie of the Year? Sarebbe speciale”

Luka Doncic-Oltre a Lakers-Spurs, nella notte torna in azione Luka Doncic

Luka Doncic: “Rookie of the Year? Sarebbe speciale”

Luka Doncic resta uno dei giovani più interessanti da ammirare nella classe Draft 2018. Nel pomeriggio anche NbaPassion.com ha avuto la possibilità di poter parlare da vicino con il fenomeno di Lubiana.

Luka Doncic: “Voglio arrivare presto ai Playoffs. Giocare contro LeBron James? Ho aspettato a lungo per un momento simile”

I Dallas Mavericks di coach Carlisle sono ufficialmente fanalino di coda della Western Conference insieme ai giovani Phoenix Suns di coach Kokoskov.

Il team texano, dopo un inizio non di certo esaltante; è reduce da ben 6 sconfitte consecutive in questa prima parte di regular season Nba. Il misero bottino di due vittorie in nove match sin qui disputati, ha messo in crisi il cammino dei Mavericks, che ad inizio stagione sembravano essere già in palla per la lotta ad un piazzamento Playoff.

Tra le note positive di questo inizio di stagione c’è sicuramente DeAndre Jordan, capace di migliorare notevolmente qualitativamente e quantitativamente il suo apporto sotto le plance. Oltre al suo considerevole contributo, la vera nota positiva in casa Dallas Mavericks è sicuramente lo straordinario inizio di stagione fatto registrare dalla quinta scelta assoluta dell’Nba Draft 2018: il fenomeno di Lubiana Luka Doncic.

L’ex stella del Real Madrid campione d’Europa, dopo circa 3 settimane di regular season e un incontro molto speciale con LeBron James; si è rivelato il giocatore più presente all’interno delle rotazioni di coach Carlisle.

Doncic infatti in queste prime 9 partite stagionali ha dimostrato sia per leadership, sia dal punto di vista realizzativo; si sta rivelando il miglior giocatore a disposizione di coach Carlisle con i suoi 19.4 punti di media conditi da 6.6 rimbalzi e 4.6 assist a partita dopo la clamorosa annata da schiacciasassi culminata con la conquista del titolo di MVP della Turkish Airlines Euroleague.

View this post on Instagram

“when your idols become your rivals” 🙏💯

A post shared by Luka Doncic (@lukadoncic) on

Proprio all’indomani della sfida contro i Washington Wizards all’American Airlines Center, anche NbaPassion.com era presente al Media Call organizzato dal front-office dei Dallas Mavericks; avendo così l’opportunità di poter parlare personalmente con il sophomore Maxi Kleber e proprio Luka Doncic riguardo alle sue prime settimane di ambientamento nella Nba.

Sono felice del mio inizio qui a Dallas. I risultati al momento dicono il contrario, ma tutto il team sta lavorando al meglio per raggiungere il nostro obiettivo principale: i Playoffs Nba. Al momento ci sono state partite davvero difficili; e dopo le nostre 6 sconfitte consecutive dobbiamo rimanere concentrati. Arriverà anche per noi il momento di vincere. In questa nuova avventura è stato di fondamentale aiuto il nuovo formato di Eurolega nella passata stagione. Mi ha agevolato nel migliore dei modi l’ambientamento al gioco molto più fisico che si gioca qui in Nba. Devo ancora ancora migliorare, anche a livello fisico questo è certo; ma i consigli di Nocioni e di alcuni miei ex compagni mi si sono rivelati fondamentali in queste prime settimane. L’esperienza di marcare LeBron James? Ho aspettato a lungo per momenti del genere. È uno dei miei idoli sicuramente, e per il momento uno dei momenti più elettrizzanti da quando sono qui a Dallas.Vincere il Rookie of the Year? Sarebbe speciale conquistare questo titolo, anche se per me conta solo quello che faccio con la squadra. I premi individuali vengono dopo, ma potrebbe essere una grande opportunità per me conquistare un riconoscimento così ambito al termine della regular season

 

Luca Castellano
lucacastellano7@gmail.com

Amante del basket dall'età di 8 anni e amante dell'NBA a 360 gradi. Aspirante giornalista/ telecronista di pallacanestro, con lo scopo di divulgare la sua passione alla portata di tutti.

No Comments

Post A Comment