Draft lottery, delusione Chicago Bulls: "Arriverà comunque ottimo giocatore"
138919
post-template-default,single,single-post,postid-138919,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Draft lottery, delusione Chicago Bulls, Paxson: “Arriverà comunque un ottimo giocatore”

chicago bulls

Draft lottery, delusione Chicago Bulls, Paxson: “Arriverà comunque un ottimo giocatore”

Se per l’esito della draft lottery possono esultare New Orleans Pelicans, Memphis Grizzlies e Los Angeles Lakers, lo stesso non si può sostenere per i Chicago Bulls.

La squadra di coach Jim Boylen è “precipitata” sino al settimo posto nell’ordine di chiamata del draft NBA 2019, nonostante i Bulls avessero il 12.5% di possibilità di agganciare persino la prima scelta assoluta.

Un incidente di percorso che non scoraggia però John Paxson, Vice-President of Basketball Operations dei Chicago Bulls: “Dobbiamo superare il momento di delusione e rimetterci all’opera in fretta, c’è tanto lavoro da fare“.

Il nostro impegno ed i nostri obiettivi non cambiano, dal draft arriverà comunque un altro ottimo giocatore, in free agency investiremo risorse su veterani in grado di aiutare la squadra

Naufragato (sorprese a parte) il progetto di affiancare a Lauri Markkanen, Zach LaVine e Wendell Carter Jr. giocatori come Zion Williamson o Ja Morant, i Bulls dovranno selezionare il giocatore che meglio possa adattarsi al presente roster.

Darius Garland da Vanderbilt e Cody White da North Carolina i nomi più interessanti per una squadra che dispone dei soli Kris Dunn e Ryan Arcidiacono nello spot di point-guard.

Difficile che il duo Paxson-Gar Forman possa puntare sul talentuoso Bol Bol da Oregon, in una squadra già forte di Lauri Markkanen e Carter Jr, mentre le piste DeAndre Hunter da Virginia, o Cam Reddish da Duke potrebbero rivelarsi più percorribili.

Ci sono almeno 7 nomi, sette giocatori che seguiamo” Così Paxson a K.C. Johnson del Chicago Tribune “3 delle prime 4 scelte sono dirette ad Ovest, e questo per noi è un risvolto positivo“.

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment