fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBoston Celtics Celtics, Gordon Hayward non lascerà la bolla per la nascita del quarto figlio

Celtics, Gordon Hayward non lascerà la bolla per la nascita del quarto figlio

di Gabriele Melina

Gordon Hayward, ala dei Boston Celtics, dopo essere rientrato nella bolla il 6 settembre scorso, ha debuttato in gara tre contro i Miami Heat. L’assenza dalla bolla di Orlando dell’ex Utah Jazz è stato causata da una distorsione alla caviglia destra, contrattempo con lo ha mantenuto ai box per le tre ultime gare del primo turno contro i Philadelphia 76ers, oltre a tutta la serie conclusasi in gara sette contro i Toronto Raptors.

A seguito di una buona partita di ritorno dall’infortunio, Hayward ha ricevuto gli elogi dei suoi compagni di squadra, felici di averlo in squadra dopo svariate settimane. Il suo contributo è stato utile per evitare di cadere in svantaggio sul 3 a 0, portando i Celtics ad una sola vittoria di distanza dagli avversari. Nonostante per il trentenne sia giunta una notizia alquanto importante, quella della nascita del suo quarto figlio, egli ha dichiarato di non volersi allontanare dalla bolla per l’ennesima volta.

Nei primi giorni del mese di luglio, Gordon Hayward aveva accennato di voler abbandonare la location d’isolamento per assistere alla nascita, nonostante ciò, d’accordo con la sua famiglia, il nativo dell’Indiana ha poi confermato sabato sera la sua futura permanenza. Inoltre, secondo i protocolli ideati per limitare il numero dei contagi dovuti al Sars-CoV-2, un atleta di ritorno dall’esterno dovrebbe sottoporsi ad almeno quattro giorni di quarantena, compromettendo così la presenza del giocatore nei successivi incontri.

“Ovviamente, allontanarsi dalla bolla a causa di un infortunio non era nei miei piani. Per fortuna, mia moglie Robyn si trovava già ad Indianapolis, perciò ho avuto la possibilità di passare del tempo con la mia famiglia mentre recuperavo dall’accaduto. La nascita potrebbe giungere da un momento all’altro, perciò ne abbiamo discusso e abbiamo concordato che per me sarebbe stato meglio rimanere qui ad Orlando, essendomi già assentato parecchie settimane”.

In gara tre contro gli Heat di Jimmy Butler, Hayward ha messo a referto 6 punti, 5 rimbalzi, 4 assist, 3 palle rubate e 1 stoppata.

Potrebbe interessarti anche

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi