fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsMiami Heat Heat, Butler e Spoelstra commentano le decisioni arbitrali nel finale di gara 4

Heat, Butler e Spoelstra commentano le decisioni arbitrali nel finale di gara 4

di Michele Gibin

Due decisioni arbitrali controverse potrebbero aver inciso sul finale di gara 4 tra Heat e Bucks, due falli ai danni di Jimmy Butler e Goran Dragic negli ultimi due minuti di partita nei tempi regolamentari, partita vinta per 118-115 ai tempi supplementari da Milwaukee.

Con 1:44 da giocare nel quarto quarto ed i Bucks in vantaggio per 116-114, Jimmy Butler ha subito un chiaro fallo da Eric Bledsoe, che nel tentativo di cacciare il pallone dalle mani della star degli Heat lo aveva colpito sul braccio sinistro. Gli arbitri non hanno fischiato il fallo e assegnato il possesso a Milwaukee, col pallone che era terminato fuori.

I tre arbitri hanno usato l’instant replay per assegnare la rimessa (di Butler l’ultimo tocco) ma da regolamento non hanno potuto assegnare il fallo a Bledsoe. Jimmy Butler sarebbe andato in lunetta per due tiri liberi.

Sull’ultimo possesso dei tempi regolamentari e con gli Heat in vantaggio di un solo punto (107-106), Goran Dragic aveva tentato di prendere posizione sotto canestro per uno sfondamento contro Donte DiVincenzo, che servito da Khris Middelton aveva attaccato l’area. Con appena 1.9 secondi ancora da giocare, gli arbitri hanno assegnato a Dragic un fallo difensivo e due tiri liberi alla guardia dei Bucks.

L’1 su 2 di DiVincenzo aveva quindi mandato la partita ai tempi supplementari.

Heat, Spoelstra e Butler commentano il finale di gara

In nessuna delle due occasioni, coach Erik Spoelstra ha voluto usare il coach challenge a disposizione, una mossa che almeno nel caso di Butler avrebbe ribaltato la decisione arbitrale senza dubbi. L’allenatore degli Heat ha così spiegato dopo la partita: “E’ sempre complesso, ci sono mille fattori, c’è sempre il timore di sprecare un’occasione. Chissà, forse avremmo potuto anche vincere grazie al challenge, ma non possiamo certo affidarci a questo per vincere la serie. I Bucks hanno meritato di vincere, noi abbiamo fatto bene, loro di più, per cui non toglierò i meriti a chi ne ha“.

Anche Jimmy Butler ha commentato le due situazioni arbitrali dopo la gara, senza però usarle come giustificazione per la sconfitta: “Avrei dovuto tenere più saldo il pallone, ma va bene così. Non abbiamo vinto la partita, abbiamo commesso troppi errori che non possiamo permetterci (…) non meritavamo di vincere oggi, il fallo? Solo una giocata come tante, anche se avessero fischiato, un modo per non vincere lo avremmo trovato comunque, stasera. Dobbiamo fare meglio e non ridurci a sperare in una chiamata arbitrale“.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi