fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsCharlotte Hornets Hornets: Graham stende i Knicks del… quasi ex Rozier: “Sarei dovuto andare a New York”

Hornets: Graham stende i Knicks del… quasi ex Rozier: “Sarei dovuto andare a New York”

di Michele Gibin

Terry Rozier aveva rivelato prima della partita del Madison Square garden tra i suoi Charlotte Hornets ed i New York Knicks, che la Grande Mela era stata in estate una delle sue mete predilette. La sign-and-trade con cui l’ex Louisville Cardinals fu invece spedito in North Carolina in cambio di Kemba Walker non rese possibile il trasferimento in maglia Knicks.

Nella notte tra sabato e domenica, la sfida tra quello che avrebbe potuto essere la squadra di Rozier, e gli Hornets, l’ha risolta però Devonte’ Graham, con un tiro da tre punti per il definitivo 103-102 con cui gli uomini di coach James Borrego strappano la loro sesta vittoria stagionale.

Con 5 secondi ancora sul cronometro ed una rimessa laterale sul +2 Knicks (102-100), Graham elude la marcatura di Frank Ntilikina e segna da tre punti, servito da P.J. Washington. Per il secondo anno da Kentuky, una gara da 29 punti e 9 su 16 al tiro da tre punti, e per gli Hornets la seconda vittoria consecutiva a fil di sirena, dopo il miracolo con Malik Monk che aveva steso i Detroit Pistons la sera prima.

Knicks-Hornets, Terry Rozier: “In estate quasi fatta con New York”

Gli Charlotte Hornets (6-7) hanno recuperato nel terzo quarto uno svantaggio di 15 punti, ai Knicks (3-10) non sono bastati i 22 punti con 5 rimbalzi di R.J. Barrett e la doppia doppia da 17 punti e 12 rimbalzi di Mitchell Robinson. New York tira solo 6 su 30 dalla lunga distanza, e la sconfitta fa ripiombare la squadra nella crisi, dopo il sollievo della vittoria contro i Mavericks dell’odiato ex Kristaps Porzingis.

Perdere è sempre brutto, ma quando sprechi una vantaggio solido, lo è ancora di più” Così coach David Fizdale dopo la gara “Diamo i giusti meriti agli Hornets, hanno aggiustato la loro difesa in corsa ed hanno tirato benissimo da tre punti. L’ultimo tiro è stato un colpo duro per noi“.

I New York Knicks erano la mia prima opzione in estate“Così Terry Rozier, 16 punti e 4 rimbalzi in serata “E probabilmente l’affare si sarebbe fatto, poi accaddero alcune cose e finii a Charlotte. Ma i Knicks credevano in me, il loro interesse per me era forte. Ciò che non sapevo è quanto pazzesche le cose posano diventare durante la free agency“.

Per gli Hornets prosegue la grande stagione del rookie P.J. Washington, che chiude la sua partita con 19 punti e 5 rimbalzi (7 su 9 al tiro).

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi