fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Joe Ingles non si allenerà con la squadra. Il motivo? Quarto figlio in arrivo!

Joe Ingles non si allenerà con la squadra. Il motivo? Quarto figlio in arrivo!

di Federico Ferri

Joe Ingles, ala degli Utah Jazz, ha annunciato mercoledì su Twitter l’arrivo di un nuovo figlio. Cosa comporterà tutto ciò? Il giocatore stesso lo ha rivelato un giorno dopo alla trasmissione 1280 The Zone.

Ovviamente il fatto che Renae sia incinta è molto significante nella mia decisione“, con queste parole, Ingles spiega come mai abbia deciso di non prendere parte agli allenamenti di squadra che ora è possibile praticare. “Non ne vale la pena. Ho una palestra a casa. Ho tutto ciò che mi serve. Credo che prenderò la decisione definitiva una volta venuto a conoscenza di qualche informazione in più sulla ripresa o meno del campionato. Non metterò in pericolo la salute di mio figlio e di Renae per giocare a basket”.

“Slow Joe” ha rivelato che quando tutto l’ambiente dei Jazz, compreso l’allenatore Quin Snyder, è venuto a conoscenza del loro “segreto2, si è dimostrato molto comprensivo e ha subito appoggiato la sua scelta. Nonostante la squadra abbia preso ancora di più precauzioni di quelle imposte dalla lega per la ripresa degli allenamenti, (avvenuta l’8 maggio scorso, il 32enne autraliano non si è sentito ancora pronto.

Al momento giusto andrò ad allenarmi e a prepararmi ma ora credo che sia necessario aspettare qualche informazione in più. Non sappiamo ancora se, e quando, giocheremo. La mia decisione verrà presa quando avremo qualche novità.” Ingles è ancora incerto sul da farsi, e sta vivendo una situazione in cui è logico mettere la salute della propria famiglia al primo posto.

Nel corso dell’ultima stagione il numero 2 sta viaggiando a una media di 9.8 punti, 5.2 assist e 4.0 rimbalzi. Le statistiche di Ingles non sono mai troppo esaltanti ma il suo attributo alla squadra va oltre dei semplici numeri. Infatti la sua leadership e la sua visione di gioco hanno contribuito a far aumentare la qualità della squadra negli ultimi anni.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi