fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Wizards, il GM Sheppard: “Wall non ha richiesto uno scambio e noi non abbiamo intenzione di muoverlo”

Wizards, il GM Sheppard: “Wall non ha richiesto uno scambio e noi non abbiamo intenzione di muoverlo”

di Gabriele Melina

Sembrerebbe essere in arrivo un cambio di rotta nella capitale statunitense: secondo quanto riportato da Tommy Sheppard, general manager degli Wizards, la point-guard John Wall non avrebbe mai richiesto uno scambio e, per di più, sarebbe interessato a proseguire la sua carriera professionistica in quel di Washington.

Una notizia che si oppone ai rumors delle scorse settimane, i quali avevano già trasformato il trentenne in una pedina di scambio pronta a fare le valigie per una nuova avventura. I motivi per cui gli Wizards potrebbero cercare di muovere Wall sono principalmente due: le condizioni fisiche del giocatore, ed il suo contratto a dir poco oneroso.

Il cinque volte all-star è sceso sul parquet l’ultima volta il 26 di dicembre del 2018, ed è rimasto ai box così a lungo innanzitutto per un’operazione al tallone sinistro, che lo ha tenuto in stato di fermo per almeno sei mesi, e poi per una rottura del tendine d’Achille sempre nella gamba sinistra.

Infine, Wall sarà sotto contratto per ancora tre anni, e nella stagione 2022\2023 andrà addirittura a percepire 46 milioni di dollari. Per la point-guard trentenne, ed, in particolare, per il front office della capitale, la situazione è oramai da anni sempre più delicata, tuttavia, come riportato dal gm Sheppard gli Wizards non avrebbero intenzione di allontanarsi dal progetto Wall.

Wizards, il GM Sheppard: “Non abbiamo alcuna intenzione di cedere Wall”

Recentemente, il general manager Tommy Sheppard si è espresso sulle voci di corridoio sempre più opprimenti riguardo Wall. “No, John non ha mai richiesto uno scambio. Ci parliamo praticamente ogni giorno, ho potuto partecipare a tanti dei suoi allenamenti in estate, siamo sempre stati sulla stessa onda”.

“Non c’è nessun problema tra me e John. Non c’è alcun problema tra John e la società“, assicura il front office degli Wizards. Inoltre, Sheppard ha anche evidenziato i progressi che Wall ha effettuato nel suo periodo ai box: “L’ho visto giocare abbastanza negli ultimi due anni, e posso dire che ha riacquisito la sua esplosività. Ha inoltre aumentato la sua confidenza con il tiro da tre punti, e questa sua abilità ci aiuterà molto sul campo”.

Nel frattempo che John Wall ha attraversato il suo lungo periodo di riabilitazione, Bradley Beal ha elevato il suo gioco a livello di una superstar ed ha preso le redini della squadra. Nella scorsa stagione, egli ha mantenuto una media di 30.5 punti a serata, 6.1 assist e 4.2 rimbalzi.

Anche la guardia ventisettenne, secondo quanto riportato da Sheppard, sarebbe ansioso di ritornare a giocare con il suo compagno di lunga data. “Non vede l’ora di poter ritornare a giocare con lui(Beal con Wall, ndr). Non giocano insieme da due anni. Questo è il punto in cui ci troviamo al momento, ed è da qui che noi vogliamo procedere in avanti”.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi