fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Clippers Kawhi Leonard pronto al rientro, prossima al debutto la super-coppia dei Clippers

Kawhi Leonard pronto al rientro, prossima al debutto la super-coppia dei Clippers

di Michele Gibin

Kawhi leonard ha saltato per un infortunio al ginocchio la sua terza partita consecutiva lunedì notte, con Paul George a trascinare la squadra contro i suoi ex Oklahoma City Thunder.

Una contusione al ginocchio sinistro ha costretto Leonard ai box dopo la sconfitta al Toyota Center di Houston contro i Rockets, ma il momento del rientro in campo del due volte campione NBA dovrebbe essere ormai vicino. Come confermato da coach Doc Rivers, c’è stata prima della partita la possibilità che Kawhi Leonard potesse scendere in campo contro i Thunder, ma la cautela (sempre al primo posto quando si parla dell’ex Spurs e Raptors) ha infine prevalso.

Dopo 14 partite di regular season, la coppia Kawhi Leonard-Paul George non è ancora scesa in campo assieme, Leonard ha già saltato 5 delle 14 partite (load management e problemi al ginocchio le cause). I Clippers hanno finora tenuto il passo delle migliori nella Western Conference, grazie alla “alternanza” tra George e Leonard ed a una panchina tra le migliori e più produttive della NBA, con Montrezl Harrell e Lou Williams.

Gli infortuni non hanno risparmiato in questo inizio di stagione nemmeno Landry Shamet. La guardia ex Philadelphia 76ers ha saltato lunedì la sua quarta partita consecutiva a causa di un infortunio ad una caviglia.

Clippers, c’è Tom Thibodeau agli allenamenti

Durante gli ultimi allenamenti della squadra, ha presenziato l’ex capo allenatore di Chicago Bulls e Minnesota Timberwolves Tom Thibodeau. “Thibs” fu assistente allenatore di Doc Rivers ai tempi dei Boston Celtics, con cui vinse il titolo NBA 2008, e come rivelato dallo stesso Rivers, nelle ultime ore ha preso parte agli “shootaround” della squadra, e persino alle riunioni operative sui piani di “load management”.

E’ venuto qui a trovarci, abbiamo parlato un po’ ed ha assistito ad alcune riunioni” Spiega coach Rivers “Lui ascolta, poi mi dice la sua, dopo gli allenamenti. E’ un piacere averlo qui“.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi