fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Clippers James Borrego su Kawhi Leonard: “Che crescita da tempi degli Spurs!”

James Borrego su Kawhi Leonard: “Che crescita da tempi degli Spurs!”

di Michele Gibin

Dopo lo stop contro i Phoenix Suns, è ripartita con una netta vittoria la stagione dei Los Angeles Clippers di Kawhi Leonard, che allo Staples Center di LA hanno battuto per 111-96 gli Charlotte Hornets.

Leonard ha chiuso la sua partita con 30 punti, 7 rimbalzi e 6 assist, in 30 minuti di impiego e dimostrando la forza della tranquillità che uno status di bi-campione NBA e due volte MVP delle finali ha dato all’ex giocatore dei San Antonio Spurs. Leonard ha condiviso parte della sua avventura in Texas con coach James Borrego, che fu assistente allenatore di coach Gregg Popovich dal 2015 al 2018, prima di diventare capo allenatore degli Hornets. Coach Borrego ha ripercorso in occasione della partita i tempi di San Antonio, e gli anni di crescita di Kawhi Leonard.

Leonard è cresciuto tantissimo, soprattutto come creatore di gioco. Leonard è sempre stato un giocatore altruista, ma oggi vede il gioco con una velocità, con una calma diversa, capisce cosa la difesa gli propone sera dopo sera, attira molti più raddoppi e prova a fare la giocata giusta, a muovere il pallone

Per Kawhi” Prosegue coach Borrego “(Il segreto è il duro lavoro quotidiano (…) a San Antonio il lavoro dei development coach fu eccellente, e lui ha portato con sé in lavorio fatto lì“.

Nessuno avrebbe potuto immaginarlo, allora, e questo gli va riconosciuto: Leonard si è sempre lasciato allenare in tutti questi anni, e questa è una cosa che dico sempre ai miei giovani giocatori: se lavorate, se avete fiducia nel lavoro in palestra, migliorerete. Kawhi Leonard è un esempio

Vengo da due squadre in cui avevo due point guard dominanti come Tony Parker e Kyle Lowry” Così Leonard in risposta al suo ex assistente allenatore “Ora sento che (ai clippers, ndr) devo farmi sentire anche in questo ruolo, creare tiri e occasioni per i nostri tiratori“.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi