fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsCleveland Cavaliers Kevin Love reagisce al tentativo di schiacciata di Ja Morant: “Pazzesco”

Kevin Love reagisce al tentativo di schiacciata di Ja Morant: “Pazzesco”

di Michele Gibin

Kevin Love se l’è vista brutta. Quello che Ja Morant, rookie meraviglia dei Memphis Grizzlies ha cercato di fargli durante la partita tra i Grizzlies ed i Cleveland Cavaliers sarebbe passato alla storia come la riedizione della schiacciata di Vince Carter sul povero Frederic Weis a Sidney nel 2000, o “dell’omicidio in diretta” di Wesley Johnson, ai tempi giocatore dei Los Angeles Clippers, perpetrato da James Harden due anni fa.

I Cleveland Cavs hanno vinto la partita per 114-107, grazie alla doppia doppia da 21 punti e 13 rimbalzi di Kevin Love, che ha chiuso con 5 su 11 al tiro da tre punti in una serata di grazia al tiro dalla lunga distanza per i padroni di casa (17 su 37).

Ja Morant non ha giocato la sua miglior partita (soli 8 punti, con 11 assist in 29 minuti), ma quello che avrebbe potuto combinare a metà del primo quarto sarebbe valso da solo il prezzo del biglietto.

Lanciato in transizione dopo un rimbalzo difensivo, Morant attacca il centro dell’area, dove ad attenderlo c’è Love, posizionato per procurarsi uno sfondamento. Il rookie da Murray State stacca appena dopo la linea del tiro libero e scavalca Love, esattamente come fece ormai 19 anni fa Vince Carter alle Olimpiadi contro la Francia.

Morant salta alla cavallina Love, ma finisce per sbagliare la schiacciata: “Ja Morant ha quasi posto fine alla mia carriera… questo ragazzo è speciale” è la risposta ironica della star dei Cavs, via Twitter.

Sapevo che fosse un atleta, ma quando sono poi tornato in panchina ho pensato: ‘mi è praticamente passato sopra’, sono davvero contento che l’abbia sbagliata, la schiacciata. Se l’avesse segnata? Mi sarei levato la maglietta e mi sarei ritirato all’istante, probabilmente… davvero pazzesco

Ja Morant è il candidato principale al premio di rookie dell’anno 2019\20, la seconda scelta assoluta all’ultimo draft NBA sta viaggiando a 18.4 punti e 6.7 assist di media a partita, con il 47.1% al tiro ed il 42% al tiro da tre punti, in 29.3 minuti di impiego.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi