Knicks, Damyean Dotson: "Saremo una buona squadra anche senza big"
142296
post-template-default,single,single-post,postid-142296,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Knicks, Damyean Dotson è sicuro: “Saremo una buona squadra anche senza big”

knicks damyean dotson

Knicks, Damyean Dotson è sicuro: “Saremo una buona squadra anche senza big”

E’ possibile, dopo tanto penare, che la redenzione dei New York Knicks possa slittare ancora?

L’infortunio di Kevin Durant ha sostanzialmente gettato all’aria buona parte dei grandi progetti del duo Steve Mills-Scott Perry, e le possibilità concrete di vedere sul parquet del Madison Square garden già dalla prossima stagione Durant e Kyrie Irving.

Con Durant fuori per tutta la stagione 2019\20 ed ancora tutt’altro che deciso sulla soluzione Knicks, e con almeno altre due pretendenti di rilievo per Irving, Brooklyn Nets e di nuovo i Los Angeles Lakers dopo l’operazione di mercato Wagner-Bonga-Jones, a New York occorre un piano B.

Quale? Difficile dirlo oggi. I Knicks potrebbero non farsi intimorire dai lunghi tempi di recupero di Durant, e spingere subito per portare i due ex campioni NBA nella grande Mela. Un approccio più conservativo – mai considerato prima dello stop di KD ma oggi più attuale – potrebbe essere quello di proporre un solo anno di contratto a free agenti di livello come DeMarcus Cousins, in modo da non impegnarsi a lungo on un giocatore a sua volta non privo di incognite sulle sue condizioni fisiche.

Knicks, Damyean Dotson: “Saremo una buona squadra anche senza i big”

Con Anthony Davis diretto a Los Angeles, il nucleo di giovani a disposizione di coach David Fizdale non è mutato. Kevin Knox, Dennis Smith Jr, Mitchell Robinson, Allonzo Trier e la terza scelta assoluta al draft NBA 2019 R.J.Barrett da Duke, uno dei giocatori su cui i Knicks punteranno maggiormente.

Nel gruppo di giovani di belle speranze in casa New York Knicks non sfigura la guardia Damyean Dotson. Il 25enne prodotto di University of Houston ha sfruttato i tanti minuti a disposizione lo scorso anno per ritagliarsi il suo spazio, chiudendo la sua stagione con 10.7 punti e 3.6 rimbalzi a partita in 73 gare disputate,

Un Damyean Dotson che ripone grande fiducia nel talento dei suoi compagni, e che non teme un’estate priva di colpi di mercato per i suoi Knicks: “Abbiamo una squadra piena di talento. Allonzo (Trier, ndr), Kev (Knox, ndr), Mitchell Robinson, R.J. (Barrett, ndr) sono stelle nascenti. Possiamo costruire una squadra che col tempo potrà diventare grande, se lavoreremo nel modo giusto e seguiremo coach Fizdale. La scorsa stagione ci servirà“.

Barrett? L’ho seguito a Duke, mi piace il suo gioco: esplosivo, atletico, un’ottima combo guard e forte fisicamente, ci sarà subito d’aiuto“.

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment