Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Knicks, Evan Fournier: “Non mi aspetto certo di essere ancora qui”

Knicks, Evan Fournier: “Non mi aspetto certo di essere ancora qui”

di Michele Gibin

Sepolto vivo in panchina ai New York Knicks da coach Tom Thibodeau dopo appena 27 partite di stagione regolare, Evan Fournier non si aspetta di certo di essere ancora un giocatore dei Knickerbockers all’avvio della prossima annata.

Il francese ha parlato del suo futuro in uno dei momenti più interessanti delle classiche interviste di fine stagione e del “rompete le righe” di ogni squadra via via eliminata dai playoffs. I Knicks hanno perso per 4-2 contro i Miami Heat una serie giocata col vantaggio del fattore campo, e compreso che Jalen Brunson è giocatore da palcoscenici importanti, che RJ Barrett ha ancora la possibilità di diventarlo, e che Julius Randle, senza che gliene sia fatta una colpa, non lo è.

Tutto questo, almeno lui spera, non riguarderà più Evan Fournier che ha anticipato i saluti. “Questa è la fine ufficiale per me qui. La mia stagione era in realtà finita da un pezzo, devo dire che mi ci è voluto un mese buono per capirlo, all’inizio pensavo che ci sarebbe stata un’altra chance prima o poi, se fossi stato paziente. Poi c’era sempre la possibilità di essere ceduto via trade“.

E invece niente, Fournier si è accomodato in panchina a dare “5” e sventolare asciugamani accanto a Derrick Rose, altro panchinato eccellente di coach Thibs, anche lui dopo 27 partite di stagione.

Non credo esista motivo al mondo perché mi debbano trattenere ancora qui, me sarei davvero sorpreso. Certo non dipende da me. Sono un veterano di 11 stagioni NBA, ho un contratto importante e loro stanno dando spazio ai giocatori più giovani. Io non ho giocato quest’anno, perché mai dovrei tornare?“.

Evan Fournier ha ancora due anni di contratto e circa 38 milioni di dollari con i New York Knicks, la stagione 2024-25 prevede una team option. Dato che potrebbe rendere più semplice una trade prima della stagione 2023-24, il giocatore francese potrebbe diventare free agent già tra 12 mesi nel 2024. L’ex Orlando Magic era arrivato ai Knicks nel 2021, per lui una buona stagione 2021-22 a oltre 14 punti di media in una squadra che aveva però fallito l’accesso ai playoffs.

In questa stagione i Knicks hanno dato più spazio a Quentin Grimes, Miles McBride e soprattutto Immanuel Quickley alle spalle di Brunson e Barrett, e a febbraio via trade è arrivato anche Josh Hart da Portland.

You may also like

Lascia un commento