fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Kyle Korver, al capolinea la carriera del super tiratore?

Kyle Korver, al capolinea la carriera del super tiratore?

di Lorenzo Brancati

La stagione degli Utah Jazz si è appena conclusa, sono stati sconfitti per 4-1 dagli Houston Rockets al primo turno Playoff. Kyle Korver non ha brillato, facendo registrare solo 2.5 punti di media con il 33% al tiro da oltre l’arco, sua specialità. Ora l’ex giocatore, tra le altre, dei Cleveland Cavaliers, starebbe pensando al ritiro, come riportato da Ryan McDonald per DesertNews.

Il giocatore avrebbe ancora un anno parzialmente garantito rimasto sul suo contratto, ma le sue valutazioni sarebbero altre:

“C’è un costo da pagare quando diventi più grande. C’è quello che devi mettere nello sport, ma c’è anche un costo familiare. Probabilmente al momento sono a quel punto in cui soppeso quel costo”

La notizia è stata riportata anche da TheScore.com.

Tuttavia Korver non sarebbe ancora sicuro riguardo la strada da prendere, e in estate soppeserà bene le due ipotesi, come promesso. Si siederà con la moglie per prendere la decisione che riterranno più giusta. Nel frattempo sarà felice di godersi un’offseason più lunga di quelle a cui era stato abituato negli ultimi anni. Sarà un’occasione per riposare ma anche per allenarsi, in attesa di una presa di posizione definitiva sul suo futuro.

“Se mi sarà rimasto ancora qualcosa da dare, allora mi farebbe molto piacere continuare a giocare. Lo scopriremo”

Il numero 26 dei Jazz fu scelto al Draft nel lontano 2003 dai New Jersey Nets, con la scelta numero 22 del secondo round, per essere immediatamente girato ai Philadelphia 76ers. Qui crebbe sotto l’ala protettiva del leggendario Allen Iverson. Partecipò anche alla competizione del tiro da 3 punti nel suo anno da rookie, nel 2004, arrivando terzo.

Korver ha giocato per 16 stagioni nella lega, per 5 squadre diverse: Philadelphia 76ers, Chicago Bulls, Atlanta Hawks, Cleveland Cavaliers e Utah Jazz.

Ora non resta altro da fare se non aspettare e vedere se tornerà a Utah per la sua diciassettesima annata in NBA.

 

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi