fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationEvidenza Lakers, Green torna alla carica: “Nuova stagione a dicembre? LeBron non giocherebbe”

Lakers, Green torna alla carica: “Nuova stagione a dicembre? LeBron non giocherebbe”

di Lorenzo Brancati

Dopo l’intervista dei giorni scorsi nella quale sottolineava le possibilità di difesa del titolo dei suoi Los Angeles Lakers, Danny Green affronta oggi il tema della nuova stagione, tirando in ballo anche LeBron James. Stando a quanto riportato da diverse fonti, infatti, la NBA sarebbe ad oggi instradata verso una partenza da datarsi intorno al 22 dicembre prossimo, con l’intento di concludere la nuova annata prima delle Olimpiadi 2021.

Green: “Noi Lakers veterani, neanche LeBron ci sarebbe”

“Se si inizierà a dicembre credo che molti di noi non ci saranno.” Ha affermato Green, ospite di The Ringer NBA Show, esprimendo il suo disappunto“Noi Lakers siamo per la maggior parte veterani.” ha poi aggiunto “Abbiamo forse quattro ragazzi giovani. Siamo tutti veterani con quindici, sedici, diciassette anni di esperienza.”

Green, tre volte campione NBA, ha poi continuato chiamando direttamente in causa LeBron James, leader dei suoi Lakers: “LeBron è alla soglia del suo diciottesimo anno nella lega. Su diciassette ha partecipato per dieci anni alle Finals. L’allenamento e la preparazione che ci sono dietro sono incredibili.” Ha poi concluso sentenziando “Con una ripartenza così rapida, non mi aspetterei di vedere LeBron in campo almeno per il primo mese.”

Dichiarazioni senza dubbio sorprendenti e certamente tutte da verificare, considerando l’etica sempre dimostrata da James durante la sua lunga e decorata carriera. Fatto sta che però il malcontento per una ripartenza che nelle settimane è stata progressivamente anticipata sembrerebbe essersi diffuso. Almeno tra la maggior parte dei veterani che sono arrivati alle fasi conclusive dei playoffs di Orlando.

Da riconoscere, allo stesso tempo, le esigenze della NBA. Esigenze di conciliare le impellenti date delle Olimpiadi con una stagione che per necessità soprattutto economiche punta ad annoverare quantomeno 72 gare di stagione regolare. Come sottolineato dalla lega, tale decisione di anticipare la partenza dell’annata 2020/2021 potrebbe portare guadagni per oltre 500 milioni di dollari. Una questione che in questo momento storico non può essere sottovalutata.

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi