fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Lakers Lakers senza problemi contro i Grizzlies, primo posto a Ovest agganciato

Lakers senza problemi contro i Grizzlies, primo posto a Ovest agganciato

di Michele Gibin

I Los Angeles Lakers partono a rilento e poi correggono la rotta contro i Memphis Grizzlies per la loro vittoria stagionale numero 5, grazie a LeBron James e alle triple di Wesley Matthews e Kyle Kuzma.

Al FedEx Forum di Memphis e contro dei Grizzlies privi di Ja Morant, Jaren Jackson Jr e De’Anthony Melton finisce 108-94, gli uomini di coach Taylor Jenkins partono con 36 punti nel primo quarto guidati da Jonas Valanciunas ma nei successivi tre quarti non segnano mai più di 21 punti, lasciando spazio ai Lakers per carburare.

LeBron James chiude con 22 punti, 13 rimbalzi e 8 assist, con 9 su 16 a tiro e il solito plus\minus esagerato da +19. Anthony Davis non è brillante (17 punti e 9 rimbalzi), i Lakers sono senza Alex Caruso (protocollo anti Covid) e senza l’infortunato Kentavious Caldwell-Pope e parte del peso offensivo della squadra se lo assumono Matthews e Kuzma, che segnano 7 delle 12 triple a bersaglio per LA. Dalla panchina, Montrezl Harell e Wesley Matthews chiudono con rispettivamente 16 e 14 punti, e pe Memphis diventa difficle tenere il passo.

A fine partita coach Frank Vogel parla della gestione dei minuti per LeBron James, in campo per 32′ a Memphis: “Quest’anno cercheremo di gestirlo, ma quando è in campo, è in campo. 13 rimbalzi difensivi non è da tutti i giorni prenderli, se non sei il centro della squadra, per LeBron è tutta determinazione e voglia“.

Per LeBron invece la svolta è arrivata a inizio quarto quarto, quando “abbiamo smesso di fare a turno con loro, ho tentato di alzare un poco il ritmo e provare a segnare di più, per spaccare la partita. E così è andata“.

La partita di Memphis è stat anche la prima da avversario al FedEx Form per Marc Gasol, grande ex Grizzlies che ha lasciato il Tennessee nel 2019. Un ritorno purtroppo però senza l’abbraccio del suo pubblico, con le arene NBA chiuse a causa della pandemia e delle restrizioni agli assembramenti in vigore negli USA. I Grizzlies hanno comunque omaggiato Marc con un video tributo, “Ci pensavo sempre, al momento in cui sarei tornato a giocare qui da avversario, certo me lo immaginavo con gli spalti pieni, questo lo ha reso meno speciale di quant sarebbe stato assieme a tutte le persone che ahnno reso speciali i miei anni a Memphis“. “Spero che Marc possa tornare qui con il pubblico nell’arena e rivedere assieme quel video“, così James.

Lakers e Grizzlies giocheranno “gara 2” della miniserie tra due giorni sempre a Memphis.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi